Atalanta-Bologna 1-1, a braccetto verso la salvezza

Pubblicato il 27 Aprile 2013 21:22 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2013 21:22
Atalanta-Bologna 1-1, a braccetto verso la salvezza

Gilardino esulta dopo il gol (Ansa)

BERGAMO, STADIO ATLETI AZZURRI – Tra Atalanta e Bologna finisce 1-1: un punto a testa per le due squadre che avanzano a braccetto verso la matematica salvezza.

In una giornata autunnale a Bergamo, la formazione di Stefano Colantuono si presenta con Ferri sull’out difensivo di destra, Maxi e’ il sostituto di Bonaventura per una squadra comunque offensiva che in avanti ritrova bomber Denis.

Il Bologna senza Gabbiadini ma con Diamanti e Pasquato alle spalle di Gilardino, cerca il fraseggio palla a terra e l’inizio di gara, per i felsinei, e’ confortante.

La prima occasione del match e’ firmata proprio da Diamanti: al 3′ il bolognese carica il sinistro da fuori ma una deviazione salva Consigli.

I nerazzurri cercano di alzare il baricentro, Livaja e Denis si muovono molto ma con Antonsson e Sorensen, dal punto di vista fisico, la sfida e’ alla pari. La palla buona arriva da Moralez sui piedi di Giorgi, che pero’ sbaglia malamente il cross per Livaja.

Il Bologna al 24′ sfiora ancora il vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Gilardino in spaccata cerca la deviazione vincente ma Consigli e’ bravissimo a liberare tutto. Colantuono e’ costretto al primo al 27′, con Brivio che prende il posto dei Del Grosso infortunatosi in uno scontro con Garics.

Nel finale di tempo, sale in cattedra la coppia Cigarini-Moralez e la Dea punge forte: al 42′ grande scambio Moralez-Livaja, il pallone di ritorno del giovane croato e’ leggermente lungo e Sorensen mette in angolo, al 44′ e’ ancora Moralez a farsi vedere, impegando Curci dopo un’azione ben orchestrata da Cigarini.

La ripresa si apre senza cambi. Livaja prova subito a creare scompiglio e tra l’11’ e il 13′ fallisce due volte il vantaggio: l’assist e’ sempre di Denis, ma il giovane croato prima si fa rimontare da Sorensen in area e poi spara il destro a colpo sicuro sulla mano di Curci.

Il gol e’ nell’aria: al 22′, palla splendida di Moralez per Brivio, cross delizioso che Curci tocca appena per mettere fuori tempo Denis ma liberando Giorgi che arriva di gran carriera sul secondo palo e fa esplodere il Comunale.

Pioli cerca di ridisegnare il Bologna. Dopo aver rischiato il 2-0, la formazione ospite trova l’inaspettato pareggio grazie a Gilardino che supera con un rimpallo Lucchini ed insacca alle spalle di Consigli: il tecnico della Dea cerca subito rimedi, Radovanovic per Giorgi porta Maxi alle spalle delle punte per un finale di gara all’attacco.

Dopo quattro minuti di recupero e con Moscardelli in porta al posto di Curci infortunato per il Bologna, l’arbitro Gavillucci fischia la fine delle ostilita’.