Atalanta, Duvan Zapata è incedibile ma l’Atletico offre 70 milioni

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 9 Luglio 2019 16:27 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2019 9:04

BERGAMO – Qualche giorno fa, Percassi ha dichiarato che Duvan Zapata è incedibile ma l’Atalanta non si sarebbe mai aspettata di ricevere una offerta da ben settanta milioni di euro da parte dell’Atletico Madrid. Gli spagnoli hanno sciolto la riserva dopo aver ammirato il bomber colombiano sia in campionato che in Coppa America (dove ha segnato ad Argentina e Qatar). 

Zapata è il centravanti ideale per l’Atletico Madrid e Simeone ha chiesto alla sua dirigenza una sforzo economico per prenderlo. L’Atalanta lo considera ancora un incedibile ma a quelle cifre è impossibile non mettersi al tavolo delle trattative. 

   “Clusone, sede del ritiro precampionato, ormai è la seconda casa dell’Atalanta. L’unica cosa che mancherebbe è un albergo, ma è una struttura per cui devo fare gli applausi all’amministrazione comunale – afferma il presidente nerazzurro Antonio Percassi, insignito della cittadinanza onoraria dal suo Comune d’origine il 31 maggio scorso -. Per me Clusone è la città più bella del mondo: si allenerà qui anche la Primavera in estate. L’accordo è di due anni, ma fosse per me sarebbe minimo di dieci”.

 “Per noi la Champions è come andare a scuola”. Il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, commenta così la stagione alle porte e anche la visita di due giorni allo stadio di Bergamo in ristrutturazione dei cinque delegati Uefa tra mercoledì e giovedì.

“Ci hanno proprio insegnato in dettaglio cosa serve per adeguare l’impianto alla Champions – ha osservato -. Stiamo imparando a muoverci e a vivere in una competizione inedita, alle porte c’è una stagione storica per un club come il nostro. E la cosa più bella è che ormai non abbiamo nemmeno bisogno di presentarci: non siamo visti come una provinciale, ma come una realtà”.

Una battuta anche sul calciomercato: “Muriel è stato un acquisito straordinario e ce lo dicono tutti. Pasalic, invece, ha voluto rimanere e col Chelsea, con cui siamo in ottimi rapporti, abbiamo trovato senza problemi l’accordo per il rinnovo del prestito. I migliori, Zapata in testa, restano all’Atalanta” (fonte Ansa).