Atalanta-Inter, formazioni anticipo Serie A: Mazzarri punta su Palacio – Kovacic

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2013 18:27 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2013 18:27
Atalanta-Inter, formazioni anticipo Serie A: Mazzarri punta su Palacio - Kovacic (LaPresse)

Atalanta-Inter, formazioni anticipo Serie A: Mazzarri punta su Palacio – Kovacic (LaPresse)

BERGAMO, STADIO ATLETI AZZURRI – Atalanta-Inter, probabili formazioni dell’anticipo della decima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A (inizia il turno infrasettimanale). Si gioca alle ore 20.45.

ATALANTA (4-4-1-1): 47 Consigli, 4 Scaloni, 2 Stendardo, 33 Yepes, 83 Del Grosso; 23 Brienza, 21 Cigarini, 17 Carmona, 77 Raimondi; 11 Moralez, 21 Denis. In panchina: 37 Sportiello,13 Canini, 28 Brivio, 18 Baselli, 61 Gagliardini, 8 Migliaccio, 44 Cazzola, 90 Kone, 7 Livaja, 89 Marilungo, 91 De Luca. All. Colantuono. Squalificati: Nica. Diffidati: Stendardo. Indisponibili: Giorgi, Bonaventura, Lucchini, Bellini.

INTER (3-5-1-1): 1 Handanovic; 35 Rolando, 25 Samuel, 40 Juan Jesus; 2 Jonathan, 13 Guarin, 19 Cambiasso, 11 Alvarez, 55 Nagatomo; 10 Kovacic; 8 Palacio. (12 Castellazzi, 30 Carrizo, 6 Andreolli, 23 Ranocchia, 54 Donkor, 18 Wallace, 31 Pereira, 21 Taider, 17 Kuzmanovic, 16 Mudingayi, 90 Olsen, 9 Icardi). Allenatore: Mazzarri. Diffidati: Nagatomo. Squalificati: Belfodil. Indisponibili: Campagnaro, Chivu, Mariga, Milito, Zanetti. Arbitro: Rizzoli di Bologna Quote Snai: 3,75; 3,30; 2,00.

Tre partite in una settimana, per una volta, toccheranno anche all’Inter. In una stagione senza coppe europee non capiterà spesso ai nerazzurri, concentrati sul campionato ma chiamati a gestire le forze in vista del turno infrasettimanale. Anche per questo Walter Mazzarri ha tolto Cambiasso e Palacio a metà ripresa sabato sera, quando il Verona era sotto 4-1 e la situazione sembrava sotto controllo. Entrambi avranno modo di tornare in campo fin dal 1′ di Atalanta-Inter. ”Sono molto contento della risposta dei ragazzi, al di là dei risultati io guardo le prestazioni – analizza il tecnico alla vigilia dell’anticipo contro i bergamaschi – Mi dispiace aver lasciato qualche punto per strada”.

Grazie ad una fase offensiva ben più efficace di quella difensiva, l’Inter è attualmente quarta, posizione che spera di mantenere o migliorare in vista dell’arrivo di Erick Thohir a Milano. ”Sarà il tempo a dire cosa succederà, quando c’è un cambio non lo si può dire a priori – dice ancora Mazzarri – Bisognerebbe chiedere al nuovo proprietario che idee ha, credo che al momento chi è qui sia contento per come stiamo andando e che chiunque lo sarebbe della situazione attuale”. Il magnate indonesiano, a margine di un convegno a Giacarta, ha fatto intendere che una volta sbarcato a Milano a metà novembre avrà modo di parlare con gli altri dirigenti e con il tecnico per varare un piano in vista del futuro.

”Ci sarà una riunione per parlare del futuro del club – è stato l’annuncio a margine di un convegno – Serviranno giocatori maturi ma guarderemo ai giovani pensando ad un inserimento graduale”.

Non è giovanissimo Walter Samuel, che tornerà in campo per ridare smalto ad una difesa sempre battuta nelle ultime quattro partite. ”Giocherà perché voglio dargli una chance, ero già indeciso se schierarlo o meno contro il Verona – dice l’allenatore – Per caratteristiche può agire in mezzo o sul centrosinistra, valuterò nella rifinitura. Con tutti gli altri giocatori dovrò parlare, quelli utilizzati contro il Verona meriterebbero la conferma ma devo guardare ai diffidati e alla partita contro l’Udinese di qualche giorno dopo”.