Atalanta-Inter 4-1, Spalletti crolla a Bergamo: Napoli e Juve si allontanano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 novembre 2018 14:41 | Ultimo aggiornamento: 11 novembre 2018 15:26
Atalanta-Inter 4-1 highlights: Hateboer, Icardi e Mancini VIDEO GOL

Atalanta-Inter 4-1 highlights: Hateboer, Icardi e Mancini VIDEO GOL (Ansa)

BERGAMO, STADIO ATLETI AZZURRI – Atalanta-Inter 4-1, gol: Hateboer (Atalanta), Icardi (Inter), Mancini (Atalanta), Djimsiti (Atalanta) e Papu Gomez (Atalanta).

L’Inter si sgancia dal gradino d’onore del podio rallentando la marcia dopo essersi illusa di averla acciuffata grazie a un rigore generoso, l’Atalanta si guarda bene dall’arrestare la propria: con questa fanno quattro di fila. Il 4 a 1 servito all’ex seconda in classifica fa compiere un balzo in avanti ai nerazzurri locali in una graduatoria ancora piuttosto corta, ma alle soglie della terza pausa per le nazionali è ormai chiaro che l’Europa League per gli uomini di Gasperini (due soli cambi contro i tre del dirimpettaio) è tutt’altro che una chimera.

Allo start la squadra di Spalletti sembra già il piatto di portata del match all’ora di pranzo subendo il forcing deciso del 3-4-1-2 altrui, e al 2′ è l’ex Gagliardini a togliere le castagne dal fuoco ad Handanovic stoppando la svettata di Hateboer sul traversone di Gosens. Al 4′ l’olandese è in fuorigioco sul volo del portiere interista per respingere il destro a giro di Zapata sull’asse Ilicic-Gomez, ma entro la cinquina cronometrica azzecca il taglio davanti al secondo palo insaccando in spaccata ancora sul cross del tedesco dall’out sinistro.

5 x 1000

Il terzo affondo in serie del tulipano di caso è quello buono per il vantaggio, grazie a taglio perfetto e spaccata all’altezza del secondo palo, imbeccato dal fondo dal terzino tedesco. Un giro di lancetta e la coppia legno-Handa evita il bis, quando il fantasista sloveno innesca la palla bassa di Gomez che D’Ambrosio devia sul palo prima della respinta del portiere evitando il tap-in di Zapata.

Un monologo: al 13′ l’estremo della nazionale slovena salva col corpo in angolo sull’inserimento di Ilicic, servito da Zapata; al 22′ lo stesso connazionale lo grazia lisciando la palla bassa del colombiano, lanciato dal Papu. I milanesi si fanno vedere dalle parti di Berisha solo con un tiro dalla bandierina rintuzzato a pugni chiusi, fino alla puntata verso il fondo di Asamoah al 28′: Icardi se la ritrova sul piede, Djimsiti si salva in fallo di fondo.

Al 31′ Gosens imbocca il baluardo nemico sfruttando una seconda palla da corner, tre minuti e Perisic taglia l’area per elevarsi sull’ammollo di Vecino ma alza la mira. Al 37′ Zapata si beve Skriniar sull’apertura di Ilicic, che borseggia Maurito, cogliendo solo l’esterno della rete, al 40′ Miranda si tuffa provvidenzialmente per dire di no a Zapata e nel finale di frazione è ancora San Handanovic a evitare guai: al 44′ sbarra il passo a Ilicic sullo scavetto del Papu, quindi su Toloi lanciato da Freuler.

Tutte parate con gli avversari in area piccola, tutti errori pagati a caro prezzo al primo caso da moviola del secondo tempo, perché in capo a 22 secondi c’è la svirgolata su rinvio di Berisha che pesca Politano, il cui tentativo di girarsi incoccia sul braccio vicinissimo di Mancini: per Maresca è rigore, Icardi tiene la sfera bassa e pareggia dal dischetto. Spalletti ha già inserito Borja Valero per Vecino, di qua ecco Castagne per Toloi con conseguente arretramento dell’apripista in terza linea.

Al 17′ orobici di nuovo avanti grazie a Mancini, al terzo gol di fila, che prende l’ascensore sulla punizione di Ilicic dalla sinistra e insacca di testa. Di là entra Keita per Politano, quindi il Gasp si chiude con Pasalic per affollare le linee al posto di Zapata, prima della contromossa avversaria Miranda-Vrsaljko. L’Atalanta tende a gestire e un’Inter asfittica si innervosisce, con Borja sanguinante dal naso a protestare vibratamente per una manata dell’ammonito Gomez, mentre Gagliardini sale in cielo da corner (37′) senza che la palla si abbassi nello specchio.

Il 4-2-3-1 ospite non trova sbocchi e sulle situazioni inattive le marcature saltano allegramente, tanto che a due dal novantesimo Djimsiti punisce la difesa incornando un’altra punizione di Ilicic, quasi un corner corto. E verso il quarto di recupero c’è spazio per Gomez che converge dalla mancina lasciando partire un bolide a giro sotto l’incrocio opposto, a Brozovic già sotto la doccia per il pestone a Ilicic costatogli il secondo giallo.

Le pagelle di Atalanta-Inter 4-1

Atalanta batte Inter 4-1 (1-0) ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 6, Toloi 6.5 (11′ st Castagne 6.5), Djimsiti 7, Mancini 7, Hateboer 7, de Roon 6.5, Freuler 6.5, Gosens 7, Gomez 7.5, Ilicic 6.5, Zapata 6.5 (26′ st Pasalic 6). (31 Rossi, 95 Gollini, 13 Bettella, 53 Ali Adnan, 4 Valzania, 22 Pessina, 44 Kulusevski, 24 Rigoni, 99 Barrow). All.: Gasperini 7.5.

INTER(4-3-3): Handanovic 5.5, D’Ambrosio 5.5, Skriniar 5.5, Miranda 6 (21′ st Vrsaljko 6), Asamoah 6, Vecino 5.5 (1′ st Borja Valero 5.5), Brozovic 4.5, Gagliardini 6, Politano 6 (21′ st Keita 5.5), Icardi 6, Perisic 6. (27 Padelli, 6 de Vrij, 13 Ranocchia, 29 Dalbert, 14 Nainggolan, 15 Joao Mario, 87 Candreva, 10 Lautaro). All.: Spalletti 4.5.

Arbitro: Maresca di Napoli 5.5. Reti: nel pt 9′ Hateboer, nel st 2′ rig. Icardi, 17′ Mancini, 43′ Djimsiti, 48′ Gomez. Angoli: 9-6 per l’Atalanta. Recupero: 2′ e 5′. Ammoniti: Vecino, Brozovic, Skriniar, Hateboer, Gagliardini, de Roon, Gomez. Espulsi: Brozovic al 47′ st per somma di ammonizioni (gioco falloso). Spettatori: 20.633, di cui 5.068 paganti (incasso 168.424 euro) e 15.565 abbonati (quota partita 194.249,60 euro).

**I GOL – 9′ pt: Gosens dal fondo imbecca il taglio sul secondo palo di Hateboer che appoggia in spaccata. – 2′ st: mani di Mancini sul tentativo di girata di Politano, Icardi trasforma il rigore tirando basso nell’angolino alla sinistra di Berisha. – 17′ st: punizione dalla sinistra di Ilicic e colpo di testa nel sacco di Mancini. – 43′ st: Djimsiti cala il tris svettando sulla punizione di Ilicic dall’out sinistro, quasi dal fondo. – 48′ st: Gomez converge da sinistra e lascia partire un bolide che si abbassa sotto l’incrocio opposto.

Gli highlights di Atalanta-Inter 4-1

Gol Atalanta. Cross di Gosens, uscita a vuoto di Samir Handanovic e rete a porta vuota di Hateboer.

Pareggio Inter. Mano di Mancini su cross di Politano, rigore per i nerazzurri. Dagli undici metri non ha sbagliato Icardi.

Gol Atalanta. Rete di testa del difensore “bomber” Mancini. Il giovane atalantino ha preso il tempo a Miranda e ha battuto Handanovic da due passi. Questa volta, il portiere sloveno non ha alcuna responsabilità.

Gol Atalanta. Djimsiti, ex difensore del Frosinone, ha preso il tempo a Mauro Icardi e ha segnato la terza rete odierna della “Dea”. 

Gol Atalanta. Papu Gomez segna al termine di una grande prestazione. Un gol che ha lasciato immobile un incredulo Samir Handanovic. 

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.