Atalanta-Milan 5-0. Rossoneri umiliati da Ilicic (doppietta) e Gomez

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2019 14:31 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2019 14:31
Atalanta-Milan 5-0. Rossoneri umiliati da Ilicic (doppietta) e Gomez

L’Atalanta festeggia dopo la vittoria sul Milan (foto ANSA)

BERGAMO – Disfatta Milan a Bergamo. L’anticipo delle 12:30 della 16ma giornata finisce 5-0 per la squadra di Gasperini, che reagisce subito dopo il ko di Bologna. Decidono la doppietta di Ilicic e i sigilli di Gomez, Pasalic e Muriel: i rossoneri dopo quattro risultati utili di fila tornano a perdere, restando in una situazione di metà classifica abbastanza deludente. I bergamaschi invece scavalcano il Cagliari e si prendono il quinto posto a quota 31 punti, a 4 punti dalla Roma quarta.

I bergamaschi partono forte e impegnano subito Donnarumma con Ilicic, sbloccando poi al 10’ con una meraviglia del Papu Gomez, che da sinistra supera Conti con un tunnel ed esplode un destro sotto la traversa imprendibile per il portiere rossonero. Dominio assoluto dei padroni di casa, che dopo un’altra manciata di minuti sfiorano il bis con l’ex Pasalic, bravo a coordinarsi da fuori area e sfortunato nel colpire la parte superiore della traversa. La reazione della squadra di Pioli sta tutta in una conclusione dalla distanza di Rodriguez, potente ed insidiosa ma comunque fuori dai pali. Prima dell’intervallo succede poco altro, l’Atalanta rimane padrona del campo e non ha difficoltà a gestire il vantaggio.

Nella ripresa il copione della gara non cambia e allo scoccare dell’ora di gioco i bergamaschi la chiudono con un uno-due micidiale: al 61’ Pasalic tocca quel tanto che basta per deviare in rete il tiro cross di Gosens, al 63’ invece arriva anche la firma di Ilicic che capitalizza alla grande una ripartenza micidiale. Il Milan sparisce dal campo e nel finale l’Atalanta dilaga ancora con Ilicic (doppietta) e il neo entrato Muriel, che scappa in velocità sul lancio di Malinovsky, supera Donnarumma in uscita e sigla il definitivo 5-0. 

Fonte: AGI.