Atalanta-Sampdoria 0-1 highlights e pagelle, Tonelli video gol decisivo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 ottobre 2018 17:49 | Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2018 17:49
Atalanta-Sampdoria 0-1 highlights e pagelle, Tonelli video gol decisivo

Atalanta-Sampdoria 0-1 highlights e pagelle, Tonelli video gol decisivo

BERGAMO – Sampdoria batte Atalanta 1-0 (0-0) ATALANTA (3-4-2-1): Gollini 6.5, Toloi 6, Palomino 6, Masiello sv (24′ pt Mancini 6), Hateboer 6, de Roon 6.5, Freuler 6, Castagne 6, Gomez 5.5, Pasalic 6 (12′ st Ilicic 6.5), Zapata 6 (21′ st Barrow 6). (1 Berisha, 31 Rossi, 19 Djimsiti, 8 Gosens, 53 Ali Adnan, 4 Valzania, 22 Pessina, 24 Rigoni, 20 Tumminello). All.: Gasperini 6.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6.5, Bereszynski 6, Tonelli 6.5, Andersen 6, Murru 6.5, Praet 5.5, Ekdal 6, Linetty 6 (39′ st Barreto sv), Caprari 5.5 (15′ st Ramirez 7), Quagliarella 5.5, Defrel 6 (41′ st Kownacki sv). (33 Rafael, 72 Belec, 15 Colley, 25 Ferrari, 7 Sala, 22 Tavares, 95 Rolando, 4 Vieira, 14 Jankto). All.: Giampaolo 6.5.

Arbitro: Irrati di Pistoia 7. Rete: nel st 31′ Tonelli. Angoli: 9-4 per l’Atalanta. Recupero: 1′ e 4′. Ammoniti: Andersen, de Roon, Praet, Ilicic, Bereszynski per gioco falloso, Linetty per comportamento non regolamentare. Spettatori: 19.164 di cui 3.615 paganti e 15.549 abbonati. Incasso 56.167 euro, quota abbonati 193.481,41 euro. ** Il GOL: – 31′ st: angolo da sinistra di Ramirez pennellato per la testa di Tonelli che schiaccia in rete alla destra di Gollini.

Un lampo di Tonelli vale la scalata ai quartieri alti di una Sampdoria barricadera quanto pratica. Ma per l’Atalanta, al primo ko casalingo, al secondo consecutivo e al quarto totale, dopo otto giornate e 6 soli punti, è crisi nera. L’attacco bergamasco è fermo ai 2 soli gol a settembre (nel 2-2 col Milan a San Siro) sui 9 totali e non ha saputo sbloccarsi al cospetto della difesa meno battuta della categoria (4).

L’ultimo e unico successo risale al 20 agosto contro il Frosinone e ora l’ex squadra miracolo del calcio italiano deve guardarsi alle spalle. Zapata (12′) apre le danze delle sparute occasioni in mezzo a un confronto tatticamente bloccato, ma sul contrasto di Tonelli il suo mancino appoggiato dall’asse Hateboer-Pasalic si spegne sull’esterno della rete.

Gasperini fa giocare i ‘suoi’ con il croato fra le linee e Gomez praticamente alla stessa altezza ma decentrato verso destra: sul secondo angolo a favore conquistato e calciato proprio dal capitano, il colombiano (16′) prende il tempo per lo stacco in mischia bloccato da Audero in presa alta. Tre giri di lancetta e l’undici di Giampaolo si ridesta con un paio di lampi, costringendo Gollini a salvarsi in corner in uscita su Quagliarella, lanciato da Defrel, e quindi sul colpo di testa di Andersen su cross di Linetty.

Le chance più grosse, poi, sono di marca nerazzurra: Hateboer manda alto in spaccata (22′) sul cross di Freuler spizzato da Zapata, quindi è ancora il centravanti (28′) a rendersi pericoloso salendo in cielo sul traversone dalla sinistra di Gomez: l’incrocio dei pali nega il vantaggio ai padroni di casa. Nel frattempo Masiello, appena recuperato dalle noie all’adduttore destro, ha già ammainato bandiera (subentra Mancini).

Gomez si alza a mancina ma svaria sempre: al 40′ si infila tra Andersen e Murru e sull’invito di Hateboer scheggia il sette con una bordata. Due minuti e ci prova anche Toloi, inseritosi grazie a Pasalic: Audero respinge di piede. Nella ripresa Gomez apre per il diagonale mancino di Pasalic (9′) che si spegne a lato senza che l’argentino arrivi in tempo per la correzione da un passo.

Il trequartista cede il posto a Ilicic che subito (13′) imbecca Zapata, chiuso da Murru, con Castagne a fallire il tap-in attraversando l’intero specchio con qualcosa a metà fra un tiro e un cross. Di là c’è Ramirez per Caprari e dopo lo scambio con Quagliarella ecco il sinistro che il portiere di casa mette in fallo di fondo (18′); di là, Barrow per Zapata ma vicino al gol ci va Freuler, che alza la traiettoria (22′) sull’asse Gomez-Ilicic.

Altri due minuti e Berszynski sbilancia lo slalomeggiante gambiano (24′) che manca l’ultimo controllo, sulla ripartenza secca di Defrel è de Roon (26′) a chiudere su Ramirez.

Che da fermo la pennella come pochi: al 31′ la sua parabola dalla bandierina sinistra accarezza la testa di Tonelli che schiaccia imparabilmente in porta alla destra di Gollini. Al 2′ di recupero Audero salva sul sinistro di Toloi, sopraggiunto in corsa sull’appoggio di petto di Barrow sulla palla di Ilicic dalla destra.

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.