Atalanta batte Udinese e vola in zona Champions a +1 sulla Roma

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 29 aprile 2019 19:06 | Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2019 20:50
Atalanta-Udinese 2-0, nerazzurri a caccia del quarto posto

Atalanta-Udinese 2-0, De Roon esulta dopo il gol che ha sbloccato la partita (foto Ansa)

BERGAMO – Posticipo del lunedì del campionato italiano di calcio di Serie A, Atalanta-Udinese 2-0, gol: De Roon su calcio di rigore all’81’ e Pasalic all’84’.
Atalanta in zona Champions. La squadra allenata da Gasperini ha impiegato 81 minuti per abbattere il muro difensivo dell’Udinese ma alla fine ce l’ha fatta grazie ai gol di De Roon e Pasalic e si è portata al quarto posto in classifica, ultimo utile per partecipare alla prossima Champions League, a più uno sulla Roma e a più tre sulla coppia formata da Torino e Milan. De Roon ha sbloccato la partita su calcio di rigore, poco dopo Pasalic l’ha chiusa con l’aiuto di una deviazione della difesa dell’Udinese.

Prima di queste due reti, l’Udinese ha colpito un palo clamoroso con De Paul a Gollini battuto. Nonostante la sconfitta, l’Udinese resta in zona salvezza ma i punti di vantaggio sull’Empoli, ultimo team in zona retrocessione, sono solamente quattro. 

Atalanta-Udinese 2-0, De Roon e Pasalic proiettano i nerazzurri in zona Champions. 

Grande entusiasmo allo Stadio Atleti Azzurri di Bergamo per l’Atalanta, la squadra allenata da Gasperini è in corsa per un posto nella prossima Champions League e qualche giorno fa si è qualificata per la finalissima di Coppa Italia dove sfiderà la Lazio. Udinese a caccia del gol al 5′. Pussetto ha lanciato Kevin Lasagna ma l’attaccante azzurro  è stato fermato da Mancini mentre stava tentando di calciare a rete.

Al 7′, il tiro cross dell’ex Marco D’Alessandro è stato respinto con i pugni da Gollini. Al 18′, Gosens è saltato più in alto di tutti sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dell’Atalanta ma il suo colpo di testa è stato neutralizzato da Musso con una parata miracolosa.

Al 25′, l’ex calciatore del Benevento Sandro ha cercato il gol con un tiro dalla lunga distanza ma Gollini ha bloccato la conclusione del brasiliano senza alcun problema. Al 27′, Musso ha negato la gioia del gol a De Roon con un’altra parata memorabile. Il calciatore olandese aveva calciato al volo con il destro. Al 36′, Pasalic ha colpito di testa da buona posizione su cross del Papu Gomez ma non ha trovato lo specchio della porta dell’Udinese. 

Al 43′, Kevin Lasagna ha provato a battere Gollini con un pallonetto dalla trequarti campo ma la sua conclusione a rete è uscita di un soffio. Il primo tempo è terminato sul punteggio di zero a zero, l’Atalanta ha creato più palle gol ma l’Udinese non è stata a guardare e ha provato a pungere in contropiede. 

Al 62′, Samir è stato ammonito per un brutto fallo sul Papu Gomez. Era diffidato, salterà la prossima partita di campionato contro l’Inter. Al 67′, Musso ha compiuto una grande parata su una conclusione da fuori area di rigore di Gomez. Al 71′, De Paul ha colpito un palo a Gollini battuto. Al 75′, Duvan Zapata impatta su un cross di Piccoli ma Musso riesce a parare la sua conclusione rasoterra. 

All’80’, l’arbitro Giacomelli ha assegnato un calcio di rigore all’Atalanta per un fallo di Sandro su Masiello nell’area di rigore dell’Udinese. Dagli undici metri, non ha sbagliato De Roon. Il centrocampista della Nazionale Olandese ha segnato spiazzando Musso. All’84’, Pasalic ha chiuso i giochi su assist di Duvan Zapata. Decisiva una deviazione di un difensore dell’Udinese. E’ finita, l’Atalanta ha vinto contro l’Udinese e si è portata in zona Champions. 

Atalanta-Udinese, le scelte di Gian Piero Gasperini e Igor Tudor.

Atalanta in corsa per la qualificazione alla prossima Champions League e per la conquista della Coppa Italia. Gian Piero Gasperini ha deciso di puntare sul 3-4-1-2, modulo tattico con il quale la “Dea” si è sempre espressa al meglio. Tra i pali, fiducia a Gollini. Difesa a tre con Mancini, Palomino e Masiello. Centrocampo a quattro con Hateboer, De Roon, Freuler e Gosens. Hateboer e Gosens agiscono sulle corsie esterne. Pasalic dietro le due punte Alejandro “Papu” Gomez e Duvan Zapata.

L’Udinese risponde con un modulo tattico più prudente, il 3-5-2. Igor Tudor ha deciso di dare fiducia a Musso tra i pali davanti ad una difesa a tre composta da Stryger Larsen, De Maio e Samir. Centrocampo a cinque con Zeegelaar e l’ex Marco D’Alessandro sulle corsie esterne, Sandro e Mandragora nella zona mediana del campo e De Paul ad inventare calcio sulla trequarti campo. Tandem offensivo con Pussetto seconda punta e Kevin Lasagna centravanti.

Atalanta-Udinese, FORMAZIONI UFFICIALI.

ATALANTA(3-4-1-2): Gollini; Mancini, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Gomez, D.Zapata. ALLENATORE: Gasperini.

UDINESE (3-5-2): Musso; Stryger Larsen, De Maio, Samir; D’Alessandro, Mandragora, Sandro, De Paul, Zeegelaar; Pussetto, Lasagna. ALLENATORE: Tudor.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste.