Show dell’Atalanta in Champions, batte 4-1 il Valencia e vede i quarti

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Febbraio 2020 22:43 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2020 22:53
Atalanta-Valencia 4-1, quarti Champions ipotecati. Gol Hateboer, Ilicic, Freuler

Atalanta-Valencia 4-1, quarti Champions ipotecati. Gol Hateboer (doppietta), Ilicic e Freuler (foto Ansa)

MILANO – Show dell’Atalanta in Champions. I nerazzurri hanno vinto nettamente contro il Valencia, con il risultato di 4-1, e hanno ipotecato la qualificazione ai quarti di finale. E pensare che la prima esperienza della Dea nell’Europa che conta era iniziata contro tre sconfitte consecutive. Poi il pareggio contro la corazzata City che ha sbloccato psicologicamente i ragazzi di Gasperini.

Da quel momento in poi sono arrivate tre vittorie consecutive. Le due contro Dinamo Zagabria e Shakhtar Donetsk hanno permesso all’Atalanta di qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League, quella di stasera contro il Valencia, che si approcciava a questo match da testa di serie, ha consacrato definitivamente i bergamaschi. Adesso per l’Atalanta non c’è più differenza, regala spettacolo in Europa così come in Italia. 

Non c’è stata storia a San Siro. Le uniche occasioni da gol create dal Valencia sono state una gentile concessione dei nerazzurri. Torres ha colpito il palo dopo una grave amnesia della difesa nerazzurra, mentre Cheryshev ha segnato solamente grazie ad un passaggio sbagliato da Palomino. Per il difensore argentino, è il secondo errore grave consecutivo dopo quello che ha permesso a Dzeko di sbloccare il match poi vinto dall’Atalanta sulla Roma. 

Per il resto, solo una grandissima Atalanta. I nerazzurri hanno segnato quattro gol splendidi e ne hanno sfiorati almeno altrettanti. Pronti via e Pasalic si mangia una rete da due passi. Non è una beffa, è solo il preludio al dominio nerazzurro. Poco dopo Hateboer ha sbloccato la partita al 16′ con un tocco vincente da due passi su cross del Papu Gomez. 

Ilicic raddoppia al 42′ fissando il risultato del primo tempo sul due a zero. L’attaccante sloveno ha ricevuto palla al limite dell’area di rigore del Valencia e ha battuto il portiere avversario con un destro potentissimo che ha chiuso la sua corsa sotto la traversa. 

Nel secondo tempo, l’Atalanta segna altri due gol. Al 57′, Freuler si accentra dalla sinistra e fa partire un destro a giro che conclude la sua corsa a fil di palo. Al 63′, Hateboer fugge in contropiede e sorprende il portiere avversario con un bolide sul primo palo.

Nel finale di partita, l’Atalanta ha cercato il quinto gol senza trovarlo. Sarebbe stato meglio vincere per quattro a zero ma anche il quattro a uno sa di ipoteca perché il Valencia giocherà una gara d’attacco, nel tentativo disperato di ribaltare il risultato di San Siro, e la Dea avrà la possibilità di chiudere definitivamente i giochi in contropiede.