Attentati Parigi: Griezmann in campo, sorella salva Bataclan

Pubblicato il 15 Novembre 2015 11:06 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2015 11:06

PARIGI, FRANCIA – Lui in campo allo Stade de France, lei in pericolo all’interno del Bataclan. E’ la storia dei fratelli Griezmann, entrambi sani e salvi al termine della notte di terrore che ha colpito a morte Parigi.

A rivelare la presenza della ragazza nel teatro parigino è stato proprio Antoine, attaccante della nazionale francese (impegnata ieri sera in una amichevole contro la Germania) e dell’Atletico Madrid, con un messaggio su Twitter: “Grazie a Dio mia sorella è riuscita a uscire dal Bataclan. Tutte le mie preghiere vanno alle vittime e alle loro famiglie. Viva la Francia”.

Il 2 marzo 2010 Griezmann viene convocato per la prima volta nella Francia Under-19 per l’incontro Francia-Ucraina (0-0). Nella gara di ritorno segna all’88’ e regala la vittoria per 2-1 alla Francia. Nell’estate 2010 disputa l’Europeo Under-19 dove realizza 2 gol e un assist. Vanta presenze anche nella nazionale Under-20 e Under-21.

Nell’intervallo tra le due partite valevoli per l’accesso al Campionato europeo Under-21 del 2013 (l’andata dello spareggio con la Norvegia vinto in casa per 1-0; il ritorno perso per 5-3 in trasferta) Griezmann, insieme a Yann M’Vila, M’Baye Niang, Chris Mavinga e Wissam Ben Yedder, lascia senza alcuna autorizzazione il ritiro della Nazionale francese.

Per questo episodio viene chiamato in causa dalla FFF, la federazione calcistica nazionale, che, dopo aver ascoltato le sue spiegazioni, l’8 novembre 2012 lo squalifica da qualsiasi tipo di Nazionale (maggiore e/o giovanili) a partire dal 12 novembre dello stesso anno fino al 31 dicembre 2013. Di questa vicenda è vittima anche il CT Mombaerts, che viene esonerato per non aver punito i suoi cinque calciatori.

Il 27 febbraio 2014 ottiene la sua prima convocazione, da parte di Didier Deschamps, per la Nazionale maggiore in occasione della sfida con i Paesi Bassi del 5 marzo, incontro nel quale, dopo essere partito titolare, lascia il campo al 68′. Il 1º giugno 2014 segna il suo primo gol in Nazionale nell’incontro Francia-Paraguay (1-1).