Attentati Parigi, Pastore: “Ho perso due amici, ora sarà…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2015 13:00 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2015 13:00
Javier Pastore (foto Lapresse)

Javier Pastore (foto Lapresse)

PARIGI, 17 NOV – L’ex trequartista del Palermo, ora al Psg, Javier Pastore, racconta a un’emittente televisiva argentina il suo dolore dopo gli attentati di venerdì a Parigi: “Ho perso due amici durante gli attentati, sarà scioccante tornare a Parigi – racconta Pastore, ora in Argentina con la nazionale – avevano un ristorante a 300 metri da casa mia. Pensare di tornare in città mi rattrista un po’, ma è il mio lavoro”.

Racconta Pastore: “I miei amici erano nel teatro al momento dell’attacco. Avevano un ristorante a 300 metri da casa mia e quel giorno erano andati a vedere il concerto della rock band (gli Eagles of Death Metal, ndr). Sono molto triste per quello che è successo, pensare di tornare a ritornare a vivere in città mi rattrista un po’, ma devo per senso del lavoro e del dovere verso il Psg”. Poi l’ex palermitano ha proseguito: “Un dramma non solo per i francesi ma per tutti. La mia famiglia, mia moglie e mia figlia, non sono a Parigi, per fortuna sono in Italia. La situazione è brutta, sarà un po’ scioccante: spero si possa trovare una soluzione e vivere in pace”.