Australiana, 49 anni, vuole raggiungere a nuoto la Florida da Cuba in 50 ore

Pubblicato il 30 giugno 2012 10:41 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2012 18:34

Penny Palfrey durante la traversata

L’AVANA, CUBA – Penny Palfrey, una australiana di 49 anni, madre e nonna, sta cercando di attraversare a nuoto il turbolento stretto della Florida, che separa l’isola di Cuba dagli Stati Uniti, in un gesto pensato ”per avvicinare” i due Paesi e celebrare l’anniversario del Club Nautico Internazionale Hemingway di Cuba, con sede all’Avana, sponsor dell’iniziativa.

La Palfrey ha detto che vuole che la sua sfida sportiva sia interpretata come ”un appello a favore dei rapporti di amicizia fra i popoli degli Stati Uniti e di Cuba”, ammettendo che comunque sara’ dura avere successo nell’impresa, gia’ tentata senza successo due volte dall’americana Diana Nyad, 62 anni, nel 2011.

L’atleta ha dovuto abbandonare per attachi di asma. Un’altra australiana, Susie Maroney, ha già compiutol’impresa bel 1997, a 22 anni, ma protetta da gabbie anti-squali.

Le acque dello stretto della Florida -lungo circa 166 chilometri dall’isola di Cuba al territorio americano – sono infestate di squali e altri animali pericolosi per i nuotatori, come i cosiddetti ”navios portugueses’, un tipo di medusa capace di iniettare una potente sostanza urticante sotto la pelle.

Come la Nyad, la Palfrey sara’ scortata da un’imbarcazione di assistenza, munita di un dispositivo di ultrasuoni per allontanare gli squali, giacche’ l’australiana non intende usare una gabbia di metallo come misura di protezione. Secondo la Palfrey l’impresa richiederà all’incirca 50 ore.