Avellino non è stato ammesso al campionato di Serie B. La notizia arriva durante l’amichevole con la Roma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 luglio 2018 20:13 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2018 20:13
Avellino non è stato ammesso al campionato di Serie B. La notizia arriva durante l'amichevole con la Roma (foto Ansa)

Avellino non è stato ammesso al campionato di Serie B. La notizia arriva durante l’amichevole con la Roma (foto Ansa)

ROMA – L’Avellino non è stato ammesso al prossimo campionato di Serie B. La notizia arriva mentre il club campano sta giocando un amichevole contro la Roma.

Quindi dopo Bari e Cesena [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] anche gli irpini sono stati esclusi dal torneo.

Oltre all’Avellino, due società di serie B, Bari e Cesena, e tre di serie C, Reggiana, Andria e Mestre, che non hanno presentato ricorso, non parteciperanno al prossimo campionato. Sono state invece ammesse, in serie C, sei società il cui ricorso è stato accolto dalla Co.vi.so.c.: Matera, Lucchese, Triestina, Pistoiese, Cuneo e Monza.

Fermento, sconcerto, delusione nella tifoseria irpina dopo l’esclusione decisa dalla Covisoc della squadra dal prossimo campionato di Serie B. L’organismo di controllo della Figc ha ritenuto non congrua la fideiussione di 800 mila euro presentata dal presidente dell’Us Avellino, Walter Taccone. Sui social e nel corso delle dirette delle tv locali, i tifosi hanno manifestato rabbia e critiche durissime nei confronti del massimo dirigente del sodalizio irpino, il quale a sua volta si è detto “certo che l’Avellino verrà riammesso: la decisione della Covisoc – ha aggiunto – è basata su un vizio di forma che verrà sanato dal ricorso che presenteremo al Collegio di garanzia del Coni”. I termini per presentare il ricorso scadono lunedì prossimo.