Balotelli, aereo per Milano non parte: lui se la prende con tutti a Capodichino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2013 12:07 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2013 12:08
mario balotelli nazionale

Mario Balotelli (LaPresse)

NAPOLI – Mario Balotelli continua a far palare di se fuori dal campo. L’attaccante della Nazionale e del Milan, dopo la partita con l’Armenia al San Paolo, ha abbandonato furibondo lo scalo napoletano di Capodichino, irritato con gli addetti e nervosissimo con chi gli chiedeva autografi e foto.

Balotelli si è innervosito causa la mancata partenza del charter che avrebbe dovuto portare a Milano i giocatori rossoneri e che invece non è decollato per la mancata autorizzazione. L’orario limite era stato fissato alle 23:30, ma Balotelli, Montolivo, Abate e Poli, arrivati a Capodichino dallo stadio un quarto d’ora prima, non è stato concesso di partire.

Se gli altri tre hanno accettato senza discutere il cambiamento di programma tornando in albergo, con partenza prevista questa mattina (16 ottobre), Balotelli se l’è presa con i malcapitati presenti.

L’attaccante ha preteso di accelerare i tempi del rientro con un autista che lo ha condotto a Roma, dove ha trascorso la notte in un hotel dell’aeroporto di Fiumicino, e preso in mattinata il primo volo disponibile per Milano.