Balotelli fa causa al Brescia perché non gli ha pagato tutto lo stipendio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Luglio 2020 14:46 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2020 14:46
Balotelli fa causa al Brescia perché non gli ha pagato tutto lo stipendio

Balotelli fa causa al Brescia perché non gli ha pagato tutto lo stipendio (Foto Ansa)

Mario Balotelli, dopo essere stato cacciato dagli allenamenti, ha deciso di fare causa al Brescia perché non ha ricevuto tutto lo stipendio.

L’attaccante infatti ha ricevuto la busta paga del mese di marzo, quella per la quale aveva messo in mora la società. Alla voce “giorni lavorati” ne erano indicati solo sette. Secondo il club Balotelli ha lavorato effettivamente solo una settimana nell’arco dei 31 giorni.

Balotelli allora ha dato mandato ai suoi avvocati di impugnare la busta paga. Chiedere quindi l’accertamento sui giorni lavorati e l’adempimento salariale. È solo l’ultimo atto di una guerra che va avanti da tempo e nei giorni scorsi era stata caratterizzata dal ricorso al Collegio Arbitrale da parte del Brescia per ottenere il licenziamento per giusta causa del calciatore.

Il Brescia, dopo aver cambiato 4 volte allenatore, arriva dalla sconfitta per 6-0 contro l’Inter, è ultimo in classifica e ormai in serie B. Balotelli, in caso di mancata salvezza, come da contratto può andare via. Ma ormai pare chiaro che la cosa accadrà prima, e non pacificamente.

Quale futuro per Super Mario?

Non in Italia. Nel nostro Paese non ha più mercato, dopo il fallimento di Brescia nessuna squadra italiana è disposta a scommettere sull’ex attaccante dell’Inter.

Ma Balo può giocarsi ancora le sue carte all’estero. Fuori dal nostro Paese ha ancora mercato. Dove? In Francia e in Turchia con qualche tiepido interessamento anche dalla Cina.

Super Mario potrebbe tornare al Marsiglia o potrebbe trasferirsi al Lione dall’amico Rudi Garcia. Non solo, Balo potrebbe raggiungere l’amico Kevin Prince Boateng al Besiktas (fonte Ansa).