Luca Castellini e i cori contro Mario Balotelli, la procura di Verona apre due fascicoli per discriminazione razziale

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 Novembre 2019 18:20 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 18:37
Balotelli cori razzisti e Luca Castellini procura apre due fascicoli

Balotelli, attaccante del Brescia, nella foto Ansa

VERONA – Dopo i cori e gli “ululati razzisti” indirizzati a Mario Balotelli durante il match Hellas Verona-Brescia di domenica la Procura della Repubblica di Verona sta indagando su due differenti versanti. Come riporta AGI, un primo fascicolo è stato aperto per far luce appunto sull’accaduto di domenica, che ha costretto anche alla sospensione della partita. Un secondo fascicolo riguarderebbe invece le dichiarazioni rilasciate da Luca Castellini, capo ultras della curva, all’emittente radiofonica padovana Radio Caffè in cui è stato detto che si è trattato solo di “folklore” e che in ogni caso Balotelli non potrà mai essere del tutto italiano. In entrambi i casi si indaga per violazione della legge Mancino sull’incitamento alla discriminazione razziale.

Mario Balotelli ha scritto su Instagram dopo aver subito dei cori razzisti durante Verona-Brescia. 

 Mario Balotelli reagisce ai cori razzisti dei tifosi del Verona. Non è rimasto in silenzio in campo e nemmeno sui social network. Durante la partita, ha calciato il pallone in curva minacciando di abbandonare il campo, sui social network ha ringraziato tutti quelli che gli hanno lasciato un messaggio di solidarietà, ha giocato con la figlia Pia per ritrovare serenità ed infine ha pubblicato il VIDEO che prova che ci sono stati davvero dei cori e degli ululati razzisti nei suoi confronti. In risposta a Juric e a Setti che avevano messo in dubbio la sua buona fede. Juric aveva addirittura detto: “Non diciamo ca..ate, non ci sono stati cori razzisti contro Balotelli. Perché ha reagito così? Sono problemi suoi, chiedetelo a lui…”. 

Setti aveva usato parole meno dure ma aveva comunque detto che: “La curva del Verona non è razzista. I nostri tifosi sono ironici ma mai razzisti. Anche io, come Juric, e come i miei calciatori non ho ascoltato nessun coro razzista nei confronti di Mario Balotelli” (fonte AGI).