Balotelli, scenata negli spogliatoi nell’intervallo: “Oggetti volanti” e urla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Giugno 2014 14:51 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2014 15:00
balotelli scenata italia-uruguay

Prandelli rimprovera Balotelli (LaPresse)

ROMA – Un pomeriggio da incubo quello della Nazionale azzurra, e lo si era capito già all’inizio del secondo tempo. Cambio a sorpresa, esce Mario Balotelli, nervoso, ammonito e squalificato ed entra Parolo. Ma dietro al cambio non c’era tanto il giallo, non c’erano tanto gli acciacchi fisici. Dietro al cambio, come scrive Libero, ci sarebbe stata una scenata di Balotelli negli spogliatoi.

Tutta Italia aveva capito che qualcosa non andava. Sospetti confermati dalle parole nel post partita di due senatori come Gigi Buffon e Daniele De Rossi. Sospetti ulteriormente confermati dall’ultima sceneggiata di Balotelli: subito fuori dagli spogliatoi, mentre tutta la nazionale restava chiusa dentro, per due ore. Lui no, sul pullman, senza salutare nessuno, senza guardare nessuno, senza rispetto per nessuno. Poi, Balotelli, lo hanno tirato giù quasi a forza da quel pullman: nello spogliatoio parlavano Prandelli e Andrea Pirlo. Il primo annunciava ai giocatori le dimissioni, il secondo il ritiro dalla nazionale. Non poteva non esserci. Ma lì ce l’hanno quasi trascinato.

Sempre Libero racconta come sarebbe andata la discussione a fine primo tempo.

Prandelli pochi minuti prima del duplice fischio aveva cercato di catechizzare Balotelli. Negli spogliatoi gli muove un appunto, e lui reagisce stizzito. Le consuete urla, c’è qualcuno che riferisce di “oggetti volanti”, una sedia spostata con irruenza. I compagni reagiscono, si arrabbiano, i senatori gridano. Una scenata inaccettabile. Per Balotelli, forse, l’ultima.