Balotelli e lo striscione razzista dei tifosi: “Il mio capitano è di sangue italiano”

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 maggio 2018 11:10 | Ultimo aggiornamento: 29 maggio 2018 11:10
Balotelli e lo striscione razzista dei tifosi: "Il mio capitano è di sangue italiano"

Balotelli e lo striscione razzista dei tifosi: “Il mio capitano è di sangue italiano”

BERNA – Mario Balotelli torna in Nazionale dopo quattro anni e segna all’amichevole contro l’Arabia Saudita, vinta 2-1. Dedica il suo gol all’ex capitano della Fiorentina, Davide Astori, e al padre morto qualche anni fa. Ma uno striscione razzista dei tifosi rovina la festa. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  “Il mio capitano è di sangue italiano”, recitava il manifesto esposto durante l’amichevole e fatto rimuovere dalla polizia quando però aveva fatto ormai il giro dei social. Un riferimento che è sembrato diretto proprio a Balotelli, in lizza per portare la fascia di capitano se Leonardo Bonucci dovesse essere assente.

L’attaccante del Nizza ha affidato ad una storia su Instagram la sua dura replica a quello striscione indegno: “Siamo nel 2018 ragazzi basta. Svegliatevi! Per favore!”.

Sempre su Instagram ha postato la dedica ad Astori, morto improvvisamente a marzo, e al padre: “Lo so che è tardi lo so che ormai sei là, ma sono convinto che là, in alto, oggi la guardavi con mio papà la partita! Questo gol, anche se non vorrà dire niente, anche se non servirà a niente, – prosegue Balotelli – lo dedico a te #davideastori. #forzaitalia e grazie tutti voi”.