Balotelli attacca i tifosi veronesi: “Fanno schifo”

Pubblicato il 6 Gennaio 2010 19:59 | Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio 2010 20:00

balotelliBalotelli attacca senza mezzi termini il pubblico di Verona: «Voglio dire una cosa: ogni volta che vengo qui a Verona mi rendo conto che questo pubblico mi fa sempre più schifo», ha detto “Supermario” al termine dell’incontro tra Chievo e Inter.

I nerazzurri hanno espugnato lo stadio Bentegodi proprio grazie ad un gol dell’attaccante di colore.

Le dichiarazioni della punta hanno subito scatenato numerose reazioni nella città scaligera: secondo il sidaco Flavio Tosi «Balotelli è un ragazzino immaturo e presuntuoso. Non sarà mai un campione».

Il primo cittadino sottolinea che «i veri campioni sono tali quando sono anche umili e hanno buon senso. Balotelli non possiede queste caratteristiche. Prendersela poi con il pubblico del Chievo, tra i più corretti d’Italia, è paradossale. Povero Balotelli non sarà mai un campione».

Critico anche l’allenatore dei gialloblù Mimmo Di Carlo: «Mario Balotelli deve guardare soprattutto a se stesso, perchè ovunque va gli dicono sempre qualcosa. Perciò penso che Mario debba capire che deve essere lui a cambiare atteggiamento».

Per il tecnico dei clivensi «il pubblico di Verona si è sempre comportato bene, è un pubblico per il quale il fair play è una delle prime cose. Qui oggi mi è sembrato tutto civile e tranquillo, le proteste ci sono per il giocatore e non per altre cose, penso anche che sia una cosa normale contestare un giocatore avversario in ambito sportivo».

Anche il tecnico dell’Inter Mourinho ha gettato acqua sul fuoco: «Verona è una città bellissima. La società è ben gestita, educata, con un ottimo allenatore, insomma gente che mi piace, onesta che ha fatto grande campionato e se succede qualcosa in tribuna non fa niente, non facciamo dramma per questo. È stata una partita di professionisti, una grande mattina di calcio».

«Ho sentito anche io qualche parolaccia contro di me, ma non succede niente», ha spiegato l’allenatore portoghese.