Sport

Barcellona-Real Madrid 1-1, video gol highlights: Sergio Ramos decisivo

Barcellona-Real Madrid 1-1, video gol highlights: Sergio Ramos decisivo

Barcellona-Real Madrid 1-1, video gol highlights: Sergio Ramos decisivo (Ansa)

BARCELLONA – Un gol di testa nel finale di Sergio Ramos pareggia il vantaggio di Suarez. Finisce 1-1 il Clasico del Camp Nou tra Barcellona e Real Madrid, con le merengues che restano in testa alla Liga (14/a giornata) con sei punti di vantaggio sui blaugrana a quota 34.

Un ‘Clasico’ meno bello del solito ma sicuramente intenso – non solo per la coreografia del Camp Nou che ancora una volta inneggia alla Catalogna – e palpitante come sempre. Al Camp Nou tra Barcellona e Real Madrid, per quella che viene considerata una delle partite più attese dell’anno in tutto il mondo, finisce 1-1 ed un risultato che lascia tutto inalterato in vetta alla Liga con i blancos che continuano a comandare con 6 punti sui catalani (e 7 il Siviglia, oggi ko a Granada).

Ma sono questi ultimi ad aver più da recriminare, visto che il gol del pareggio per la squadra di Zidane arriva solo al 90′, con un gran colpo di testa di Sergio ‘Cesarini’ Ramos, non nuovo a magie del genere. Fino ad allora erano stati i padroni di casa a comandare il gioco, mostrando una condizione fisica e un gioco decisamente migliori rispetto alle ultime uscite.

Luis Enrique preferisce non rischiare Iniesta, assente dal 22 ottobre dopo la lesione parziale del legamento collaterale del ginocchio destro, che parte dalla panchina, rendendo così più povero un ‘Clasico’ che già deve fare a meno di Bale, Mathieu, Casemiro, Morata, Kroos e Coentrao. Il 4-3-3 di Zidane è più che altro di facciata, con i catalani che quando attaccano si trovano davanti una diga fatta anche di dieci maglie bianche. Primo tempo davvero bruttino con tanta foga e falli (alla fine sono ben sei gli ammoniti) che lasciano da parte ogni forma di bel calcio.

Il Real pensa soprattutto a non prenderle, Ronaldo fa più il terzino che l’ala (il suo primo tiro in porta arriva solo al 37′ ma è fuori specchio), mentre Benzema non la vede mai. Nella ripresa i padroni di casa entrano in campo con un diverso spirito e la ruota della partita gira al minuto 8: merito di Luis Suarez che torna a ‘mordere’ con un un colpo di testa su cross di Neymar, bravo ad aggirare Lucas Vazquez e anticipare Varane.

Il gol e l’ingresso di Iniesta (davvero buono il suo rientro) danno vigore e morale ai padroni di casa che nel giro di pochi minuti confezionano due belle palle gol che però Neymar si divora dopo una giocata da urlo su Carvajal e mezza porta spalancata. Ma come spesso accade (e anche il match tra City e Chelsea nel pomeriggio insegna), quando si spreca troppo arriva inevitabile il castigo.

Zidane getta nella mischia Casemiro e Asensio e comincia a pressare l’area catalana che prima (89′) trema per un colpo di testa ravvicinato di Ronaldo, su cross di Marcelo, ribattuto quasi sulla linea da un difensore, e poi crolla (90′) quando Luka Modric pennella un cross magico per la testa di Sergio Ramos (non nuovo a prodezze del genere al 90′, come ricorderanno i cugini dell’Atletico nella finale Champions di Lisbona) che fa secco ter Stegen e ammutolisce lo splendido ed esaurito Cam Nou.

Però c’è tempo ancora per un sussulto al 93′, con Sergi Roberto (colpo di testa da 18 metri) e Jordi Alba che cercano inutilmente di riscrivere il destino, ma Casemiro salva sulla linea e lascia tutto com’è in vetta alla Liga, allungando a 33 la striscia di gare senza sconfitta per il Real in campionato.

To Top