Barcellona vince la Champions League: Manchester United battuto 2-0 (Eto’o e Messi). Xavi da Pallone d’Oro

Pubblicato il 28 maggio 2009 0:30 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2009 0:46

barcacampioneIl Barcellona di Pep Guardiola sale sul tetto d’Europa e conquista, allo Stadio Olimpico di Roma (perfetto in tutto), la Champions League 2008-2009. Il Manchester United è sconfitto, oltre che nel punteggio (2-0: gol di Eto’o e Messi), anche dal punto di vista del gioco.

Gli inglesi partono meglio e si rendono pericolosi con Cristiano Ronaldo (predicatore nel deserto) ma, subito al gol di Eto’o al 10′, spariscono dal match. Il Barcellona è bellissimo e tatticamente ineccepibile. Paradossalmente la squalifica di Dani Alves ha favorito Guardiola, perchè lo ha costretto a schierare Pujol laterale destro di difesa. E proprio il capitano dei catalani, autore di una partita sontuosa, è stato una delle chiavi della serata: dalla sua parte, per Rooney e Ronaldo, non c’è stato nulla da fare.

Nel secondo tempo ti aspetti la reazione United (entrano Tevez e Berbatov), ma è il Barcellona a fare sempre la partita e a chiuderla grazie a Messi, di testa, servito in maniera sublime da Xavi. Il Barcellona, dopo aver vinto campionato e coppa in Spagna, conquista l’Europa. Questa squadra rimarrà nei libri di storia del calcio perchè è riuscita a coniugare, senza errori, spettacolo puro e vittorie.

I migliori secondo Blitz: Xavi (Barcellona) è da “dieci”: corre più di tutti, sbaglia un passaggio in tutto, serve l’assist per Messi ed ha la capacità di far giocare bene tutti i compagni. Il signore del match: gara da Pallone d’Oro. Benissimo, tra gli spagnoli, anche capitan Pujol. Nel Manchester United si salva solo Cristiano Ronaldo.