Bari, Gillet: “Metteremo in difficoltà l’Inter e Mourinho”

Pubblicato il 13 Gennaio 2010 19:42 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2010 19:42

«Contro l’Inter, nella peggiore delle ipotesi, speriamo di ripetere il risultato dell’andata, quando pareggiammo mettendo i campioni d’Italia alle corde». Questo il grintoso orientamento espresso dal capitano del Bari Jean Francois Gillet prima dell’allenamento di oggi.

I pugliesi, però, scenderanno in campo con una formazione rimaneggiata da pesanti assenze: «L’infortunio di Ranocchia – osserva Gillet – insieme con la squalifica di Almiron, conteranno molto. Al suo posto però giocherà Andrea Masiello, che è nato in quel ruolo. Potrebbe entrare in campo con una sigaretta accesa…».

Il portiere belga ha subito solo diciassette reti, come il suo collega nerazzurro Julio Cesar: «Sono orgoglioso di questo dato statistico. Ma noi – dice – ora pensiamo a lavorare sodo e a tentare di rimanere imbattuti anche dalle grandi squadre. Chi temiamo dei nostri avversari? Sto studiando le punizioni di Sneijder, sempre tese ed imprevedibili. Se non dovesse giocare, sarà un rompicapo in meno».

L’ultima battuta del «gattone» è su Mourinho: «È uno dei più grandi allenatori in circolazione. Tutti i giocatori che conosco e che hanno lavorato con lui, ne parlano sempre bene. Lo metteremo in difficoltà come nella gara di andata, quando ha cambiato modulo tre volte in novanta minuti».