Basket, Europei femminili: esordio da urlo dell’Italia, battuta la favorita Turchia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2019 20:58 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2019 20:58
Basket, Europei femminili: esordio da urlo dell'Italia, battuta la favorita Turchia

Basket, Europei femminili: esordio da urlo dell’Italia, battuta la favorita Turchia. Foto EPA/SPYROS CHORCHOUBAS

ROMA – Avvio da urlo per la Nazionale Italiana Femminile di Basket agli Europei 2019. Le azzurre hanno vinto contro la Turchia che era l’avversario numero uno in questo girone per il passaggio del turno. Gli europei di basket femminili sono trasmessi in esclusiva sui canali Sky Sport dal 27 giugno al 7 luglio.

Come scrive Sky Sport nella sua edizione online, la Turchia era l’avversario più ostico contro cui dovevamo vedercela, l’ostacolo più complicato da scavalcare all’esordio e le ragazze di coach Marco Crespi hanno risposto nel migliore dei modi, vincendo con voglia e carattere per 57-54 una partita complicata.

Un match che ha cambiato la sua storia negli ultimi 5 minuti e 20 secondi, dopo l’infortunio di Francesca Dotto – scivolata sull’adesivo in lunetta e costretta ad abbandonare il campo in barella. Una scossa emotiva che ha travolto le azzurre, cha a quel punto hanno risposto alle difficoltà trovando energie insperate.

Come prosegue la cronaca di Sky Sport, il capitano Giorgia Sottana si è caricata sulle spalle la squadra, segnando la maggior parte dei 16 punti raccolti negli ultimi minuti di partita. I suoi canestri sono la scossa che serviva alle azzurre, che in difesa contengono al meglio la Turchia e riescono a chiudere la sfida vincendo il testa a testa più importante nel girone C. Alla sirena finale, al termine di una battaglia serrata e di una sfida in cui il punteggio è rimasto così basso, contano davvero i canestri di tutte: la tripla di Sabrina Cinili nel quarto periodo, i sette punti di una monumentale Martina Crippa anche in difesa, la presenza sotto canestro di Lorela Cubaj.

Come conclude Sky Sport, tutto sapientemente coordinato da Cecilia Zandalasini, il centro focale attorno a cui ruota tutta la squadra: la n°9 azzurra resta sul parquet per oltre 37 minuti, nonostante l’infortunio alla caviglia che ne ha limitato chiaramente l’impatto e condizionato il ritmo partita. Ai loro si aggiungono poi i sei punti di Francesca Dotto, a cui è subito andata la dedica di tutte le compagne nel post-partita. Una vittoria per lei, il modo migliore per partire in un girone che adesso vede l’Italia come favorita (fonte Sky Sport).