Basket, l’Nba Belinelli promette: “Porterò la nazionale in alto”

Pubblicato il 12 Maggio 2010 16:23 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2010 21:38

Marco Belinelli

“Sono stato il primo ad esprimere la volontà di tornare in nazionale. Ora farò di tutto per portarla il più in alto possibile”. Marco Belinelli non nasconde il suo entusiasmo per la decisione di rimettersi a disposizione della nuova nazionale di Simone Pianigiani, con cui disputerà ad agosto le qualificazioni agli Europei del 2011.

“Mi aspetto di trovare un bel gruppo – ha aggiunto nel corso della sua presentazione ufficiale al Coni, al fianco del Presidente del comitato olimpico nazionale, Gianni Petrucci, al numero 1 della Fip, Dino Meneghin, e al nuovo preparatore atletico, Francesco Cuzzolin, anche lui proveniente dai Toronto Raptors – Sono molto contento dei cambiamenti che ci sono stati ed è questo il motivo per cui forse ho accettato. Ho sentito il coach di Siena e mi è sembrato molto carico e intenzionato a riportare la nazionale italiana ai livelli che merita. La presenza di Cuzzolin, che resta il miglior preparatore del mondo, non ha influenzato la mia scelta, sarei venuto lo stesso per il bene dell’Italia”.

Resta da capire quali saranno le richieste tattiche del tecnico Pianigiani. “Non ci saranno problemi. Sono a disposizione della squadra – ha ammesso il ventiquattrenne bolognese – e sono pronto a giocare ovunque pur di aiutare la Nazionale a tornare ai fasti del passato”. Il primo raduno della spedizione di Pianigiani è previsto per il 28 giugno a Monza. L’esordio nelle qualificazioni (Montenegro, Lettonia, Finlandia e Israele) il prossimo 2 agosto contro Israele.

“L’avversario da temere siamo noi stessi – ha concluso la guardia Nba dei Toronto Raptors che indosserà la maglia numero 22 – Certo, dobbiamo riuscire a far gruppo in fretta. La Finlandia e Montenegro sono le più forti, ma a livello Europeo non ci sono squadre deboli”. Grande soddisfazione nelle parole del Presidente del Coni, Gianni Petrucci, che dopo Bargnani festeggia per il ritorno anche di Marco Belinelli.

“Voglio sottolinerare l’importante lavoro di Meneghin, capace di portare le nostre stelle in Nazionale – ha ammesso – la voglia di Belinelli dopo quella espressa da Bargnani due settimane fa ne sono la testimonianza migliore. I risultati arriveranno, ne sono certo. E’ indicativo che due giocatori affermati in Nba abbiano scelto la Nazionale: questo dimostra che quando la maglia azzurra chiama, i campioni rispondono. Sono ottimista e convinto che la presenza di Bargnani, Belinelli, Pianigiani e del nuovo staff ci riporterà nell’elite d’Europa. Un ritorno quello di Belinelli che non può che far piacere in prima persona, il presidente della Fip, Dino Meneghin. “Lui é qui per mettersi al servizio della squadra. Faremo un grande lavoro, perché la nazionale è il motore di tutto il movimento”.