Basket, Spagna campione del mondo contro ogni pronostico: capolavoro dell’italiano Scariolo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 15 Settembre 2019 17:25 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2019 17:25
Basket Spagna campione Mondo Sergio Scariolo capolavoro

Basket, Sergio Scariolo nella foto Ansa

PECHINO – La Spagna è per la seconda volta campione del mondo di basket dopo aver battuto l’Argentina in finale (95-75), nella finale dei Mondiali a Pechino.
Il primo titolo mondiale di pallacanestro in Spagna l’ha aggiudicato in Giappone nel 2006 e oggi ha replicato in Cina, dopo un torneo impeccabile, in cui ha vinto le otto partite giocate. Nel corso del torneo, hanno brillato le stelle NBA Rubio e Gasol. 

Capolavoro di Sergio Scariolo, l’allenatore italiano ha condotto al trionfo una squadra che non era considerata tra le favorite. Secondo tutti, il Mondiale sarebbe andato a una tra Stati Uniti, Serbia e Francia. Le prime due non sono arrivate nemmeno sul podio, mentre la Francia ha chiuso il suo torneo al terzo posto. 

Spagna campione del mondo di basket, Sergio Scariolo in trionfo. 

Sergio Scariolo è uno degli allenatori italiani più vincenti di sempre. Il tecnico ha una bacheca davvero importante. A livello di club, Scariolo ha vinto uno scudetto a Pesaro, due scudetti in Spagna (il primo con il Real Madrid ed il secondo con il Malaga) e due coppe di Spagna (la prima con il Saski Baskonia e la seconda con il Malaga). Queste ottime prestazioni in Spagna, gli hanno fatto meritare la panchina della Nazionale. 

Sulla panchina delle Furie Rosse, ha vinto praticamente tutto. Gli mancava solamente la Coppa del Mondo che ha appena conquistato, contro ogni pronostico, in terra cinese. Prima di questo trionfo Mondiale, Scariolo aveva vinto la bellezza di tre Europei (in Polonia nel 2009, in Lituania nel 2011 e in Francia nel 2015). Sempre agli Europei, ha conquistato una medaglia di bronzo nel 2017. 

Sulla panchina delle Furie Rosse, ha disputato anche due ottime Olimpiadi. Nel 2012, ha conquistato la medaglia di argento a Londra in Inghilterra, mentre nel 2016 ha vinto la medaglia di bronzo a Rio de Janeiro in Brasile.