Serie B, Benevento-Lecce: 3-3 tra retrocessi e neopromossi

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 agosto 2018 6:35 | Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2018 1:38
Serie B, Benevento-Lecce: 3-3 tra retrocessi e neopromossi

Serie B, Benevento-Lecce: 3-3 tra retrocessi e neopromossi (Foto Ansa)

BENEVENTO  –  Atto conclusivo della prima giornata di Serie B al Vigorito di Benevento. Gli Stregoni, padroni di casa e neoretrocessi dalla massima serie, ricevono la neopromossa Lecce di mister Liverani, pronto a bagnare il ritorno dei pugliesi nella serie cadetta. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Formazione già assaporata quella dei sanniti, con il tecnico Bucchi che sceglie il tridente già visto in Coppa Italia e composto da Insigne, Coda ed Improta.

Confermatissimo in cabina di regia Viola, con Nocerino e Tello ai lati. Ancora protagonista Puggioni tra i pali: solo panchina per Montipò. Di fronte c’è il Lecce dei grandi ex: subito in campo Fabio Lucioni, capitano della Strega in Serie A che bagna così il suo ritorno al calcio giocato dopo la squalifica per doping. Confermati anche gli altri ex Falco e Mancosu, solo panchina invece per Venuti.

Basta una mezz’ora di studio alla formazione di Liverani per passare già in vantaggio nel fortino del Benevento: a sbloccare il punteggio non poteva che essere un ex, Mancosu, che fulmina Puggioni sul palo lontano e porta i suoi in vantaggio.

Accusa il colpo la Strega che prova ad imbastire una reazione, ma il Lecce è compatto e limita ogni offensiva avversaria nel corso del primo tempo. Succede poi tutto nella ripresa, con i pugliesi che allungano grazie all’altro ex Falco e realizzano addirittura il tris con Fiamozzi, grazie ad un eurogol dalla distanza. Solo a metà secondo tempo entra in campo la Strega, che accorcia di testa con Volta e trova un preziosissimo 2-3 con il neoentrato Ricci.

A cinque dal novantesimo, occasionissima per gli stregoni: calcio di rigore trasformato da Coda e pareggio insperato del Benevento che dopo cinque di recupero strappa un ottimo pareggio al Lecce di Liverani.