Benevento fa tredici sconfitte, nuovo record negativo

Pubblicato il 19 novembre 2017 19:37 | Ultimo aggiornamento: 19 novembre 2017 19:37
Benevento-record

Benevento fa tredici sconfitte, nuovo record negativo
ANSA

BENEVENTO –  Il Benevento fa “tredici”, ma c’è poco da festeggiare. La squadra di De Zerbi colleziona infatti la tredicesima sconfitta consecutiva in un campionato che per la squadra sannita si sta trasformando in un sortilegio. Al Vigorito passa anche il tutt’altro che irresistibile Sassuolo che pure era reduce da un momento negativo.

E ancora una volta sono gli istanti finali del match a condannare i padroni di casa. Primo tempo inguardabile da parte di entrambe le squadre con i portieri spettatori e le due formazioni che testimoniano molti problemi tecnici sul piano della costruzione della manovra. Sterile la leggera supremazia del Benevento.

La partita si ravviva nella ripresa, quando gli ospiti entrano in campo più determinati sfiorando subito il gol in diverse occasioni: nella più clamorosa Matri sbaglia un rigore in movimento. Ad aiutare i neroverdi a segnare ci pensa pero’ il portiere del Benevento Brignoli che sbaglia il rinvio e consegna palla a Missiroli, il quale serve Matri (fino a quel momento inesistente) per il più facile dei gol a porta vuota. Il Benevento si getta in avanti alla ricerca del pareggio che arriva grazie ad un gol di puro opportunismo dello svedese di origine cubana Armenteros, il migliore dei suoi, bravo a correggere in rete da due passi un tiro di Ciciretti.

Il Benevento, rinfrancato nel morale, prova a spingere sull’onda dell’entusiasmo ma Letizia, già ammonito, si fa espellere dall’arbitro per somma di ammonizioni. A quel punto Bucchi decide di approfittare della superiorità numerica e cala la carta Berardi con il Sassuolo che si getta in avanti alla ricerca del gol vittoria.

L’occasione ghiotta arriva in pieno recupero grazie a un intervento da pallavolista del giallorosso Costa che schiaffeggia la palla in area, ma Berardi grazia Brignoli dal dischetto calciando sulla traversa.

Tutto lascia pensare che il pareggio sia il risultato finale ma quando gli uomini di De Zerbi stanno già assaporando il piacere del primo punto in campionato, arriva la beffa con la capocciata di Peluso sugli sviluppi di un calcio d’angolo a pochi secondi dalla fine del match.

Per il Sassuolo sono tre punti d’oro che premiano la squadra di Bucchi oltre i propri meriti. Al Benevento, sempre più fanalino di coda a zero punti, non resta che piangere.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other