“Benzema ha sputato durante Marsigliese”: lo accusa deputata

di Aldo Pirrone
Pubblicato il 24 Novembre 2015 17:54 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2015 17:54
"Benzema ha sputato durante Marsigliese": lo accusa deputata

Karim Benzema

PARIGI, FRANCIA – Karim Benzema è stato accusato di aver sputato durante La Marsigliese. L’accusa è stata “scagliata” dall’eurodeputata Morano.

La Morano non è nuova a gaffe di questo tipo: lo scorso settembre ha dichiarato che “la Francia è un paese giudaico-cristiano di razza bianca” scatenando le reazioni dei suoi compagni di partito, dello stesso Sarkozy e di sua moglie Carla Bruni… Ne parla Dagospia citando Il Messaggero.

«Karim Benzema ha offeso la memoria delle vittime di Parigi e non deve mai più essere convocato nella nazionale francese». A sostenere queste posizione, che non lascia adito a dubbi o diverse interpretazioni, è l’eurodeputata francese del Partito Repubblicano, Nadine Morano.

Sul suo profilo Facebook la 52enne ex ministro del governo di Sarkozy ha pubblicato un’immagine in cui si vede il giocatore francese, di origine algerina, sputare in terra poco prima dell’inizio del “clasico” tra Real Madrid e Barcellona giocato sabato scorso al Santhiago Bernabeu. Secondo quanto dichiarato dalla euro-deputata, Benzema avrebbe compiuto questo gesto mentre veniva suonata la Marsigliese in memoria delle 130 vittime di Parigi.

«Questo gesto è un insulto alle vittime, alle loro famiglie e alla Nazione tutta intera – scrive la Morano in un post che, a tre ore dalla pubblicazione, ha già ottenuto oltte 12.000 like e quasi 6.000 condivisioni – Non si può ignorare il fatto che i giocatori di calcio esercitano una grande fascinazione sui giovani e giovanissimi. Per questo motivo i giocatori devono porsi come un modello esemplare nei loro comportamenti».
La Morano non è nuova a prese di posizione di questo tipo…

Lo scorso settembre ha dichiarato che «La Francia è un paese giudaico-cristiano di razza bianca» scatenando le reazioni dei suoi compagni di partito, dello stesso Sarkozy e di sua moglie Carla Bruni. Non nuova a gaffe di questo genere, l’ex ministro neo gollista aveva poi aggiunto «Voglio che la Francia resti la Francia. Non voglio che diventi musulmana».

Di fronte a tale veemenza, non stupisce che la donna abbia trovato in Karim Benzema, musulmano e di origine algerina, un bersaglio perfetto. Il calciatore è infatto già stato più volte sospeso dalla nazionale francese. La prima volta per uno scandalo sessuale che lo vedeva coinvolto con alcune prostitute minorenni e, più recentemente per aver ricattato il compagno di nazionale Valbuena.

Comportamenti, questi sì, decisamente condannabili. A differenza, probabilmente, dello “sputo sulla Marsigliese”. Osservando il filmato completo Benzema compie il suo “famigerato gesto” quando la Marsigliese è ormai finita ed è appena accennato, nonostante l’enfasi del fermo immagino pubblicato dalla Morano.

A fronte di tante critiche e problemi, anche caratteriali, questa volta Benzema ha fatto davvero ben poco ed ha avuto la sfortuna di essere inquadrato – come unico francese in campo in quel momento – mentre faceva quello che il 90% dei giocatori fa prima di cominciare una partita: liberare, in maniera non molto signorile, le vie aeree.