Bergamo: festeggiano l’Inter, aggrediti da ultrà dell’Atalanta

Pubblicato il 23 maggio 2010 14:19 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2010 14:57

Alcuni tifosi interisti che festeggiavano per le strade la vittoria in Champions League sono stati aggrediti la notte scorsa a Bergamo da un gruppo di ultras dell’Atalanta, armati di spranghe, bastoni e catene, uno dei quali è poi stato arrestato.

Una decina di ragazzi – tutti tifosi dell’Inter – sono finiti al pronto soccorso con ferite e contusioni al collo e al torace. Nessuno di loro è in gravi condizioni: sono stati tutti medicati e dimessi con prognosi tra i tre e i sette giorni.

L’aggressione agli interisti è avvenuta nei pressi di Porta Nuova, in pieno centro: secondo le testimonianze dei giovani aggrediti, ad agire sarebbero state una dozzina di persone, le stesse che probabilmente hanno danneggiato anche una dozzina di auto parcheggiate in città.

La Digos si è messa subito sulle tracce degli ultras atalantini; uno di loro è stato individuato e arrestato per danneggiamenti aggravati e lesioni.

Si tratta di un 27enne di Calcinate (Bergamo), già noto per reati simili, che la polizia ha trovato con un fumogeno e una cintura tra le mani. Il giovane sarà processato domattina per direttissima.