Biscotto Francia-Romania, differenza reti: Italia Under 21 appesa ad un filo. Tutte le possibilità

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Giugno 2019 9:13 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2019 11:18
Biscotto Francia-Romania, differenza reti: Italia Under 21 appesa ad un filo. Tutte le possibilità

Biscotto Francia-Romania, differenza reti: Italia Under 21 appesa ad un filo. Tutte le possibilità. Foto ANSA/LPS/ALESSIO TARPINI

ROMA – L’Italia Under 21 è appesa ad un filo. Gli azzurrini sperano ancora nella qualificazione alle semifinali di Euro 2019 ma non sono più padroni del loro destino. Ieri hanno tirato un bel sospiro di sollievo perché un 3-0 della Danimarca li avrebbe già eliminati ma per fortuna dei ragazzi di Di Biagio i danesi hanno vinto solamente per 2-0 contro la Serbia e sono stati eliminati dalla competizione. 

La Danimarca ha chiuso il suo girone al secondo posto con gli stessi punti dell’Italia, 6, ma ha una differenza reti di più due contro quella di più tre degli azzurrini. A questo punto le sorti della nostra Nazionale sono legate al “Girone C” dove Francia e Romania sono in testa con 6 punti (gli stessi degli azzurrini). 

A questo punto riaffiora inevitabilmente l’incubo del biscotto (qui l’approfondimento). Con un pareggio, Francia e Romania si qualificherebbero a braccetto sia alle semifinali di Euro 2019 che ai prossimi Giochi Olimpici di calcio. 

Nella speranza che questo biscotto non si concretizzi, andiamo a vedere cosa deve accadere per vedere l’Italia alle semifinali di Euro 2019. 

La cosa migliore sarebbe un successo della Romania. Una vittoria dei rumeni ci qualificherebbe alle semifinali e alle Olimpiadi con qualsiasi risultato. Questo perché la Francia inizia questa partita con una differenza reti inferiore alla nostra (+2 contro la nostra +3), quindi in caso di ko non farebbe altro che peggiorarla. 

In caso di vittoria dei francesi, la situazione si complicherebbe e non di poco. La Romania parte da una differenza reti superiore alla nostra (+5) e da un numero maggiore di gol realizzati   (8 gol contro i 6 dell’Italia).

Quindi, in caso di vittoria della Francia, gli azzurrini dovrebbero sperare in un successo con tre gol di scarto dei francesi. Se la Francia dovesse vincere con due gol di scarto contro la Romania, l’Italia uscirebbe perché in caso di parità di differenza reti (+3), conterebbero i gol fatti e la Romania ne ha segnati più di noi.