Blind, malore in campo dopo che il defibrillatore cardiaco si è spento. Per fortuna si è ripreso

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 26 Agosto 2020 17:20 | Ultimo aggiornamento: 26 Agosto 2020 17:20
Blind, malore in campo dopo che il defibrillatore cardiaco si è spento. si è ripreso

Blind, malore in campo dopo che il defibrillatore cardiaco si è spento. Per fortuna si è ripreso (foto Ansa)

Blind ha accusato un malore in campo perché il suo defibrillatore cardiaco si è spento. Per fortuna sta bene.

Brutto spavento per Blind. Il 30enne dell’Ajax ha accusato un malore in campo durante l’amichevole precampionato contro l’Hertha Berlino.

Il calciatore olandese si è sentito male dopo che il suo defibrillatore cardiaco sottocutaneo si è spento. Per fortuna si è ripreso poco dopo e adesso sta bene.

A Blind è stato impiantato un defibrillatore cardiaco sottocutaneo dopo che gli è stata diagnosticata una infiammazione del muscolo cardiaco. 

Il calciatore olandese si è accorto che qualcosa non andava dopo aver accusato un malore lo scorso 10 dicembre nel corso della partita di Champions League tra il suo Ajax ed il Valencia.

Subito dopo, il calciatore dell’Ajax è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso e si è arrivati a diagnosticare questa infiammazione cardiaca.

Dopo un mese di sostanziale riposo, Blind è tornato in campo a febbraio grazie proprio a questo defibrillatore cardiaco sottocutaneo. Questo dispositivo regola i battiti cardiaci attraverso l’invio di impulsi elettrici.

Dopo il fischio finale della partita, l’allenatore dell’Ajax Ten Hag è andato in sala stampa per la conferenza stampa di rito ma praticamente tutti i giornalisti presenti gli hanno fatto domande solo su Blind.

Così Ten Hag ha colto la palla al balzo e ha tranquillizzato tutti. Le dichiarazioni del tecnico a Ziggo Sport sono riportate da La Stampa.

«Non ha sintomi. L’ICD si è spento, ma subito dopo stava bene.  Faremo dei test, aspetteremo i risultati e poi prenderemo le decisioni» (fonte La Stampa).