Blind, mano su cross di Bentancur: arbitro non assegna rigore e non va al var

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 aprile 2019 23:57 | Ultimo aggiornamento: 17 aprile 2019 7:01
Blind, mano su cross di Bentancur: arbitro non assegna rigore e non va al var

Blind, mano su cross di Bentancur: arbitro non assegna rigore e non va al var

TORINO – La Juventus saluta la Champions League. I bianconeri sono stati eliminati dall’Ajax, battuti 2-1 (1-1) nella gara di ritorno dei quarti di finale allo Stadium di Torino, dopo l’1-1 dell’andata ad Amsterdam. Alla rete di Ronaldo replicano Van de Beek e De Ligt, che trascinano gli olandesi in semifinale. Al 90′, c’è stato un episodio da moviola che ha fatto discutere. Il difensore dell’Ajax Blind, ha colpito la palla con la mano su cross di Bentancur.

L’arbitro Clement Turpin non ha assegnato il calcio di rigore alla Juventus ma soprattutto si è rifiutato di andare a rivedere l’azione sul monitor a bordo campo. Ha preso questa decisione fidandosi del parere della stanza del var. Su cross di Bentancur, Blind tocca il pallone prima con il petto e poi con il braccio. Il braccio di Blind era piuttosto largo. L’arbitro ha deciso in questa maniera. 

Agnelli non protesta contro arbitro e conferma Allegri per l’anno prossimo.

“E’ stata una bella partita, ha meritato ampiamente l’Ajax e si è visto sul campo. Da parte nostra c’è la consapevolezza che negli ultimi anni stiamo stabilmente nei quarti di Champions”. Il n.1 della Juve, Andrea Agnelli, rende merito agli olandesi e rilancia il progetto bianconero. Le sue dichiarazioni a Sky Sport sono riportate dall’Ansa.

“Ora loro sono una seria pretendente al titolo – dice -, avevamo più favori del pronostico noi ma il calcio è questo. La Champions era un obiettivo e lo sarà anche l’anno prossimo, è un undici che può crescere con Allegri in panchina.
    Con lui ci vedremo e ridiscuteremo il contratto”.