Il Boca Juniors eliminato dal River nella Libertadores. Per De Rossi solo panchina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2019 11:06 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2019 11:10
Daniele De Rossi, Ansa

Daniele De Rossi (foto Ansa)

ROMA – Il Boca, malgrado la vittoria per 1-0 nella partita di ritorno, è stato eliminato dal River Plate nella semifinale della Copa Libertadores. All’andata, infatti, il Boca aveva perso 2-0. 

E De Rossi? L’ex centrocampista della Roma ha guardato tutta la partita dalla panchina. DDR tra andata (passata in tribuna) e ritorno non ha giocato quindi neanche un minuto della sfida più attesa dell’anno. Non proprio il massimo per chi aveva scelto il Boca proprio per giocare partite come queste. 

E sui social se i tifosi del Boca lo difendono e attaccano l’allenatore, i sostenitori del River invece, come normale, lo sfottono e si chiedono: “Ma hanno comprato De Rossi per farsi insegnare come si fa il ragù?”.

Deludente, c’è poco da dire, fin qui l’esperienza di De Rossi dall’altra parte dell’oceano. Tanto che già si parla di un possibile addio anticipato per gennaio.

“L’entusiasmo e la rivoluzione che aveva generato il suo arrivo – si legge, per esempio, su La Nacion – sono andate rapidamente affievolendosi. I media che lo marcavano a uomo quotidianamente si sono defilati e i tifosi che lo immaginavano perno della squadra si stanno abituando a vederlo in panchina o più spesso in tribuna”.

“A livello di immagine, l’arrivo di De Rossi si è finora rivelato un successo. Tuttavia – conclude La Nacion – a livello sportivo non sono arrivati i risultati sperati”.

Insomma: tra De Rossi e il Boca qualcosa non sta funzionando. Tanto che ora De Rossi inizia ad essere accostato ad altre squadre. Anche italiane. Chi? Per esempio la Fiorentina.

Fonte: La Nacion, La Nazione, La Gazzetta dello Sport.