Bolivia, calciatore Paul Burton muore per emorragia dopo un intervento all’ernia

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 dicembre 2016 14:51 | Ultimo aggiornamento: 7 dicembre 2016 14:51
Bolivia, calciatore Paul Burton muore per emorragia dopo un intervento all'ernia

Bolivia, calciatore Paul Burton muore per emorragia dopo un intervento all’ernia

LA PAZ – Ancora un lutto nel mondo del calcio sudamericano, già duramente colpito dalla morte dei giocatori della squadra brasiliana Chapecoense a bordo dell’aereo schiantatosi vicino a Medellin. Il giocatore boliviano Paul Burton, 24 anni, è morto per una emorragia provocata dall’accidentale recisione di una arteria durante un semplice intervento di rimozione di una ernia al disco a cui si era sottoposto il 22 novembre scorso.

Burton, che giocava nel ruolo di centrocampista nella squadra Oriente Petrolero, che milita in prima divisione, subito dopo l’operazione era entrato in coma. Le sue condizioni erano giudicate critiche ma stabili. Dopo due setttimane così, però, è morto.

Secondo la ricostruzione del portale boliviano Diez.bo, i medici hanno dichiarato la morte cerebrale del giovane giocatore. A dare la notizia è stato l’agente di Burton, Robin Justiniano. 

La dirigenza dell’Oriente Petrolero ha subito porto le sue condoglianze alla famiglia del calciatore, ancora sotto choc per quanto accaduto al loro giovane congiunto, morto a 24 anni per quello che avrebbe dovuto essere un banale intervento di routine.

Il Club Deportivo Oriente Petrolero, o semplicemente Oriente Petrolero, è una società calcistica boliviana con sede nella città di Santa Cruz de la Sierra. Milita nella LFPB, la massima serie del calcio boliviano.