Bologna-Crotone: Di Vaio e Ramirez a riposo

Pubblicato il 22 Novembre 2011 18:04 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2011 18:44

Gaston Ramirez (LaPresse)

BOLOGNA – Un pomeriggio di riposo e respiro per Di Vaio, Ramirez, Perez, Acquafresca, Kone, Pulzetti, Gillet e Antonsson. La lista dei non convocati da Stefano Pioli per la sfida di domani contro il Crotone da’ l’idea, piu’ di tante parole, del significato che, a questo punto della stagione, ha per il Bologna la coppa Italia.

Cosi’, gli ottavi di finale contro i calabresi, reduci da un buon pareggio contro il Torino in testa al campionato di B, piu’ che il trampolino di lancio per affrontare la Juve al prossimo turno, saranno la consueta ‘vetrina’ per chi ha giocato meno. Perdere la partita darebbe fastidio, certo.

E contribuirebbe ad abbassare il morale dell’ambiente, dopo la sconfitta nel derby col Cesena. Ma le prossime due di serie A, a Cagliari domenica, poi contro il Siena in casa, non consentono di rischiare i titolari, troppo importanti da preservare nelle aspre battaglie invernali per la salvezza.

Tra chi avra’ piu’ fame degli altri, c’e’ Alessandro Diamanti: viene da un infortunio ed e’ per ora scavalcato da Ramirez come trequartista titolare. Se vuole far nascere qualche dubbio all’allenatore, domani e’ l’occasione. Cosi’ come lo e’ per Gimenez, Paponi o Vantaggiato.

I tre cercano visibilita’, tenendo conto della scarsa forma di Di Vaio e Acquafresca e della fatica che fa la squadra a segnare. Agliardi sara’ in porta, in difesa, con Raggi squalificato, probabilmente ci saranno Garics, Rikler, Portanova e Crespo. A centrocampo, Krhin cerchera’ di dare ordine a Casarini e al giovane Taider.

Sull’altro fronte il Bologna trova una squadra che non e’ mai andata oltre gli ottavi, ma che si presenta con 23 convocati per la doppia trasferta: al Dall’Ara, poi con il Cittadella. Ritrova in panchina Leonardo Menichini, vice ai tempi di Carlo Mazzone e Massimo Loviso, cresciuto nelle giovanili rossoblu’.