Bologna-Milan, Mihajlovic è tornato in panchina: sempre in piedi con la grinta di un leone

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 8 Dicembre 2019 23:39 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2019 23:05
Bologna-Milan, Mihajlovic è tornato in panchina: sempre in piedi con la grinta di un leone

Bologna-Milan, tutta la grinta di Sinisa Mihajlovic (foto Ansa)

BOLOGNA -Il leone serbo è tornato in panchina. L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic è tornato in panchina per la prima volta dopo il trapianto di midollo, fatto a fine ottobre a causa della leucemia che lo ha colpito. Mihajlovic è entrato in campo al Dall’Ara per guidare il suo Bologna nella sfida interna contro il Milan, accolto da un’ovazione dello stadio. L’ultima volta era andato in panchina a Torino contro la Juventus.

Nel corso del match, ricco di gol ed emozioni, Mihajlovic ha vissuto la partita in prima linea, come ai vecchi tempi. Il tecnico serbo è stato sempre in piedi, tra urla e gesti, ha cercato di guidare la sua squadra ad un pareggio che alla fine non è arrivato. Stasera il Bologna ha dovuto alzare bandiera bianca contro un grande Milan ma nel finale di partita, Mihajlovic ha indovinato le sostituzioni, mentre lo stesso non si può dire di Pioli, andando vicinissimo ad un insperato tre a tre. 

Le sostituzioni hanno cambiato clamorosamente il volto al match. Biglia e Paqueta hanno giocato malissimo, consegnando il centrocampo al Bologna, mentre prima del loro ingresso in campo, i rossoneri stavano giganteggiando proprio nella zona mediana del campo. Mihajlovic invece ha inserito Santander e Orsolini, due calciatori che hanno fatto molto bene. Santander ha messo in difficoltà Romagnoli mentre Orsolini si è guadagnato il rigore del 2-3. Mihajlovic è tornato, ora il Bologna deve tornare a fare punti per blindare una salvezza che sarebbe meritatissima.