Milan passa a Bologna e torna a vedere la zona Europa League

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 8 Dicembre 2019 21:20 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2019 8:15
Bologna-Milan risultato gol: Mihajlovic in panchina, Piatek vuole tornare al gol

Bologna-Milan, Piatek nella foto Ansa

BOLOGNA – Posticipo della quindicesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A, Bologna-Milan 2-3, gol: Piatek su rigore al 14′, Theo Hernandez al 32′, autogol di Theo Hernandez al 40′, Giacomo Bonaventura al 46′, Nicola Sansone su rigore all’83’.

Il Milan più bello dell’anno è riuscito a vincere di misura a Bologna avvicinandosi alla zona Europa League. Per i rossoneri si tratta della seconda vittoria consecutiva dopo quella ottenuta sul campo del Parma. Il risultato finale non deve trarre in inganno, il Milan ha dominato l’incontro per gran parte del match ma nel finale è calato vistosamente dal punto di vista fisico e ha rischiato seriamente di buttare tutto all’aria. La gara è stata sbloccata da un gol su rigore di Piatek. Il centravanti polacco è entrato in area ed è stato steso da Bani. Rigore netto, dagli undici metri ha segnato il suo quarto gol stagionale, il terzo su calcio di rigore. 

Da quel momento in poi, il Milan ha fatto il buono ed il cattivo tempo, soprattutto a centrocampo, grazie a delle ottime prestazioni di Bennacer e Bonaventura. Al 32′, è arrivato il meritato raddoppio con Theo Hernandez. L’ex calciatore del Real Madrid è stato servito molto bene da Suso e non ha avuto difficoltà a battere Skorupski con un tocco morbido. Non soddisfatto della rete, Theo ha segnato anche nella sua porta nel goffo tentativo di anticipare Denswil su un corner avversario. Così, nonostante il dominio, il Milan è andato all’intervallo con solamente un gol di vantaggio. 

Per fortuna dei rossoneri, la ripresa è iniziata nel migliore dei modi. Bonaventura ha raccolto una respinta sbagliata di Tomiyasu su cross di Piatek e ha firmato un allungo che si rivelerà decisivo ai fini del risultato finale. A metà secondo tempo, il Milan è calato fisicamente. Pioli è stato costretto ad inserire in campo Paqueta e Biglia ma questi due calciatori non hanno reso come i titolari lasciando il pallino del gioco a centrocampo ai padroni di casa. 

Lo sforzo offensivo del Bologna, ha portato alla rete del 2-3, segnata su rigore da Sansone, ma non a quella del pareggio. Così il Milan ha fatto festa centrando la sua seconda vittoria consecutiva e tornando ad un passo dal Napoli e dalla zona Europa League. 

La cronaca della partita. 

Mihajlovic torna in panchina ed il Bologna cerca continuità dopo la bella vittoria di Napoli. I rossoblù sfidano il Milan con  Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Denswil; Poli, Schouten; Skov Olsen, Dzemaili, Sansone e Palacio.

Il Milan vuole continuare a vincere dopo il successo di Parma, Pioli punta forte su Piatek e schiera i rossoneri con   Donnarumma; Conti, Romagnoli, Musacchio, Hernandez; Kessiè, Bennacer, Bonaventura; Suso, Piatek e Calhanoglu. 

Subito Bologna, al 2′ Olsen sfrutta un disimpegno errato della difesa del Milan per impossessarsi del pallone e calciare a rete ma per sua sfortuna Donnarumma è bravo a bloccare la sua conclusione a terra. Rigore per il Milan al 13′, Piatek entra in area su assist di Calhanoglu e viene steso da dietro da Bani. Il Milan è passato in vantaggio al 14′, Piatek ha spiazzato Skorupski dimostrandosi infallibile dagli undici metri. 

Al 26′, Calhanoglu riceve palla da Kessie, si libera di Bani e fa partire un gran destro che è uscito di un soffio. Raddoppio del Milan al 32′: Suso è partito dalla destra e ha servito un gran passaggio filtrante per Theo Hernandez, l’ex terzino del Real Madrid si è presentato davanti a Skorupski e lo ha battuto con un tocco morbido. Quarta rete in rossonero per il “terzino bomber”. 

Il Bologna torna in partita al 40′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Theo Hernandez, autore della rete del 2-0, ha segnato nella sua porta nel tentativo di anticipare Denswil. Il primo tempo è terminato sul risultato di 2 a 1 per il Milan. Tris del Milan al 46′. A inizio ripresa, Bonaventura è bravo a prendere una respinta corta di Tomiyasu, su cross di Piatek, per battere Skorupski con un tiro a giro imprendibile. 

All’81’, l’arbitro Chiffi, dopo aver rivisto l’azione al monitor del var a bordo campo, ha assegnato un rigore al Bologna per una spinta da dietro di Hernandez su Orsolini. Dagli undici metri, non ha sbagliato Sansone all’83’.E’ finita, il Milan ha vinto a Bologna avvicinandosi alla zona Europa League.