Bossi punta sul ciclismo: “Voglio il Giro di Padania”

Pubblicato il 15 Settembre 2010 14:14 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2010 14:14

Umberto Bossi

Il Giro della Padania ora lo vuole anche Bossi: “Perché il ciclismo è uno sport popolare, più ancora che il calcio”. Si è commosso quando, domenica scorsa, ha visto arrivare sul palco della Festa dei popoli di Venezia i ciclisti partiti tre giorni prima dal Monviso: “Sono venuti anche campioni famosi senza chiedere una lira. Perchè questa è una bella cosa, è il modo anche per far conoscere alle persone le loro terre”. La “classica padana” ha visto la partecipazione di Gianni Motta, Francesco Moser, Massimo Ghirotto e Guido Bontempi. Ma ora dalla Monviso-Venezia potrebbe nascere qualcosa di più ambizioso: il Giro di Padania.

L’iniziativa qualche antenato, in realtà, ce l’ha: nel 1998 Bossi stesso partecipò al gran trofeo della Padania che oggi è arrivato alla tredicesima edizione.  Ora sul Giro di Padania  vuole puntare, insieme a Bossi, anche il sottosegretario leghista agli Interni Michelino Davico Bra, perchè nel ciclismo, dice, “c’è il miglior promotore della Padania che possa esistere”.