Brasile, ultras legati ai narcos

Pubblicato il 23 Febbraio 2012 16:56 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2012 17:04

SAN PAOLO – La polizia brasiliana sta investigando i legami tra le tifoserie dei principali club di San Paolo (Corinthians, San Paolo e Palmeiras) e il Pcc, la principale struttura della criminalita' organizzata e del narcotraffico della megalopoli paulista.

Lo rivela oggi il sito internet del maggior quotidiano brasiliano, la Folha de S.Paulo, riportando le dichiarazioni del commissario responsabile per le indagini, Osvaldo Nico. ''E' presto per affermare che ci sono legami diretti della tifoseria con il narcotraffico – ha spiegato -, ma i sospetti sono molto consistenti, e stiamo investigando a fondo, perche' e' un problema particolarmente scottante''.

Secondo il commissario, da tempo ormai le forze dell'ordine pauliste stanno ricevendo rapporti di infiltrati che affermano che il Pcc (Primeiro Comando da Capital) ha assunto un potere sempre maggiore in particolare in seno ai Gavioes da Fiel (gli ultra' del Corinthians) e alla Mancha Verde (principale tifoseria organizzata del Palmeiras), gruppi ultra' all'interno dei quali sono presenti perfino delle scuole di samba che sfilano ad ogni Carnevale paulista.

La polizia sta ricercando tre sconosciuti che appaiono in immagini televisive mentre danno fuoco ad un carro allegorico come ritorsione alle perquisizioni fatte dalle forze dell'ordine prima delle sfilate del Carnevale di San Paolo. Dai tre uomini, gli inquirenti ritengono di poter risalire ai responsabili per i legami tra calcio e narcos.