Brescia, ex calciatore Nsereko finge sequestro: 25mila € per le prostitute

Pubblicato il 29 Ottobre 2012 11:58 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2012 11:58
Brescia, ex calciatore Savio Nsereko finge sequestro: 25mila € per le prostitute (Foto LaPresse)

ROMA – Savio Nsereko, ex calciatore del Brescia, avrebbe finto un sequestro per pagare due prostitute con i soldi del riscatto. Il Corriere della Sera scrive che l’ex calciatore, di origini ugandesi ma di passaporto e nazionalità tedesca, ha chiesto alla famiglia 25mila euro per un presunto sequestro di persona.

Scrive il Corriere della Sera:

“Sparito diverse volte, per la disperazione delle varie società che avevano provato, senza successo, a dargli un’altra chance. Sabato 27 ottobre l’ultima marachella. La più grave. Savio è stato arrestato a Pattaya, in Thailandia, per aver inscenato un finto sequestro. Il giocatore aveva chiesto e ottenuto dalla famiglia 25mila euro per il riscatto.

In realtà, però, nessuno l’aveva mai rapito. Quei soldi venivano girati da Nsereko a due prostitute thailandesi. Ora l’aspetta un processo, in Germania, dove sta rientrando in queste ore. L’accusa: aver fornito false informazioni alla polizia, messa sulle tracce di Savio proprio dalla sua famiglia a cui (giustamente) i conti non tornavano. A ventitre anni, di tempo per mettere la testa a posto ne ha ancora. Difficile, tuttavia, trovare ancora qualcuno che gli tenda la mano”.