Brescia-Juventus 1-2, Pjanic riporta in vetta i bianconeri. Balotelli esordisce con un ko

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Settembre 2019 22:54 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 8:45
Brescia Juventus Balotelli gol risultato anticipo Serie A

Brescia, Balotelli ha esordito contro la Juventus (foto Ansa)

BRESCIA – Prova di forza della Juventus sul campo del Brescia. Senza Cristiano Ronaldo, assente per in infortunio, i bianconeri sono stati in grado di rimontare dei padroni di casa in grande spolvero e di essere più forti di ogni avversità. La serata era iniziata davvero male per la squadra allenata da Maurizio Sarri. Prima la papera di Szczesny, che aveva regalato il vantaggio al Brescia, poi l’infortunio di Danilo. Insomma, sembrava la classica serata no ma nella ripresa la Juve è rientrata in campo con un piglio diverso e ha saputo vincere la partita portandosi momentaneamente in vetta alla classifica del campionato. Tra qualche ora l’Inter avrà la possibilità del contro sorpasso in casa contro la Lazio. 

La Juve ha iniziato malissimo il primo tempo. Il Brescia, galvanizzato dall’esordio di Mario Balotelli, che si è impegnato molto senza trovare il giusto guizzo sotto rete, è passato subito in vantaggio con Donnarumma. Il centravanti dei padroni di casa ha battuto Szczesny con un destro non irresistibile che è stato insaccato in rete dallo stesso portiere polacco con un intervento davvero goffo. Poco dopo, Cuadrado ha dovuto dare il cambio all’infortunato Danilo. 

Nel suo momento peggiore, la Juve è riuscita a pareggiare grazie ad una sfortunata autorete di Chancellor. Il calciatore del Brescia ha segnato uno sfortunato autogol sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dei bianconeri. Il primo tempo è terminato sull’uno a uno. 

Nella ripresa, è scesa in campo un’altra Juventus. Higuain e Rabiot si sono divorati due gol davanti ad un ottimo Joronen. Poi Chancellor ha riscattato l’autorete del primo tempo con un salvataggio sulla linea su una conclusione a botta sicura di Rabiot.

Brescia Juventus 1 2 gol Pjanic

Brescia Juventus 1 2 gol Pjanic (foto Ansa)

Tutte queste occasioni da gol sono state l’antipasto della rete bianconera che è arrivata poco dopo con Pjanic. Il centrocampista bosniaco ha calciato una punizione sulla barriera ma poi ha raccolto la ribattuta e ha battuto Joronen con un tiro imparabile. Un tiro da tre punti. Il gioco di Sarri ancora non si vede ma la Juve continua a vincere ed il duello scudetto con Inter e Napoli è già entusiasmante. 

Brescia-Juventus 1-2, Balotelli esordisce con una sconfitta. Pjanic decisivo. 

Brescia-Juventus è la partita di Mario Balotelli. E’ la gara del ritorno di Super Mario nel nostro campionato dopo una lunga assenza. Balotelli ha dovuto saltare le prime quattro giornate di campionato per una squalifica rimediata nell’ultima giornata del campionato francese con la maglia del Marsiglia ma ora è pronto al debutto con la maglia della sua squadra del cuore. 

Nonostante Balotelli sia un tifoso del suo attuale club da sempre, non aveva mai avuto la possibilità di giocare con questa squadra. In Serie A aveva vestito solamente le maglie di Inter e Milan.

Il Brescia è partito forte ed è passato in vantaggio al primo affondo con Donnarumma. L’attaccante è stato servito da Romulo e ha fatto partire una conclusione che ha sorpreso Szczesny in maniera piuttosto clamorosa. Il tiro non era angolato ma Szczesny se lo è buttato in rete con un intervento piuttosto goffo, una vera e propria papera.

Al 9′, la Juventus ha cestinato l’occasione per l’uno a uno con Rabiot. L’ex centrocampista del Psg ha vinto una mischia nell’area di rigore avversaria ma ha sparato alle stelle da ottima posizione. Al 17′, Khedira si è liberato bene dal limite dell’area di rigore ma la sua conclusione è uscita di un soffio. 

Al 18′, Sarri è stato costretto al primo cambio. Danilo è uscito per infortunio ed al suo posto è entrato in campo Cuadrado. Dopo Cr7, che non è proprio sceso in campo, un altro infortunio per i campioni d’Italia in carica. Al 25′, Higuain è scattato sul filo del fuorigioco e ha fatto partire un gran tiro che è stato parato miracolosamente da Joronen. Al termine dell’azione, l’arbitro ha segnalato il fuorigioco quindi in caso di gol non sarebbe stato comunque valido. 

Al 31′, il Brescia ha sfiorato il 2 a 0 con Cistana. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dei padroni di casa, il suo colpo di testa è uscito di un soffio a Szczesny battuto. La Juventus ha pareggiato il match al 40′ grazie ad una sfortunata autorete di Chancellor sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore della squadra di Sarri. Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a uno. 

Al 53′, a inizio ripresa, la difesa dei padroni di casa si dimentica di Higuain ma l’ex centravanti del Chelsea si divora un gol già fatto davanti a Joronen che para la sua conclusione con i piedi. Al 55′, Chancellor si riscatta dopo l’autorete del primo tempo. Chancellor ha salvato sulla linea una conclusione a botta sicura di Rabiot. 

Rimonta Juventus al 63′. I bianconeri sono passati con Miralem Pjanic. Senza Cristiano Ronaldo, tutte le punizioni sono sue. Pjanic ha calciato sulla barriera ma è stato bravissimo a raccogliere la ribattuta ed a battere Joronen con una conclusione a rete imparabile. 

Brescia vicino al pareggio al 66′, Balotelli ha calciato su sponda del neo entrato Matri ma Szczesny è stato bravo a bloccare la sua conclusione a rete.  E’ finita, Balotelli ha esordito con la maglia del Brescia con una sconfitta. La Juve ha vinto grazie al gol di Pjanic ed è tornata in vetta alla classifica aspettando Inter-Lazio.

Brescia-Juventus, le scelte degli allenatori. 

Il Brescia si gioca questo big match contro la Juventus con un 4-3-1-2 votato all’attacco. Corini lancia Mario Balotelli dal primo minuto. I padroni di casa scendono in campo con Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Dessena; Romulo e Balotelli, Donnarumma.

La Juventus cerca di sopperire l’assenza di Cristiano Ronaldo, out per infortunio, con un modulo speculare a quello del Brescia con  Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Higuain e Dybala. Sarri ha deciso di rinnovare la sua fiducia in Dybala e gli ha affiancato l’altro argentino Gonzalo Higuain. 

Di seguito, le formazioni ufficiali di Brescia-Juventus. 

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Dessena; Romulo; Balotelli, Donnarumma. All. Corini.

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Higuain, Dybala. All. Sarri.