Brescia-Milan 0-1, Rebic decisivo. Con Ibrahimovic si vince sempre

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Gennaio 2020 22:37 | Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2020 23:21
Brescia-Milan 0-1, Rebic decisivo. Con Ibrahimovic si vince sempre

Brescia-Milan 0-1, Rebic esulta insieme a Zlatan Ibrahimovic e Franck Kessie (foto Ansa)

BRESCIA- Il Milan vince sempre con Zlatan Ibrahimovic. Da quando lo svedese è tornato, i rossoneri viaggiano ad una media da scudetto. Con lo svedese in campo dal primo minuto, il Milan ha vinto contro Cagliari, Udinese e Brescia. Tre vittorie che sono arrivate dopo l’esordio con pareggio di Ibrahimovic contro la Sampdoria ma in quell’occasione lo svedese non ha giocato dal primo minuto.

Brescia-Milan 0-1, con Ibrahimovic si vince sempre: anche quando non segna. 

Insomma, con Ibra in campo, il Milan ha vinto tre partite consecutive e ne ha pareggiata una. Dieci punti in dodici partite sono una media da scudetto. Se il Milan dovesse continuare con questo passo, potrebbe tornare in corsa per un posto in Champions League. In questo momento, i rossoneri si trovano a sette punti dalla Roma quarta in classifica ma i giallorossi devono ancora giocare il derby…

Stasera, a Brescia, il Milan non ha incantato ma è riuscito ad uscire dal campo con tre punti preziosi in chiave Champions. La partita è stata decisa da un gol di Rebic dopo una splendida azione di Ibrahimovic. Lo svedese ha questa qualità, o segna o fa segnare con i suoi movimenti. Ibra attira su di sé gli avversari creando spazi per gli inserimenti offensivi dei compagni di squadra. 

Ibrahimovic ha ricevuto palla da Calhanoglu e ha crossato in mezzo, dopo una serie di deviazioni, la palla è arrivata a Rebic che non ha avuto difficoltà ad insaccare da due passi. Per il croato è il terzo gol consecutivo dopo i due segnati all’Udinese. Il Milan ha vinto ma ha sofferto come dimostrano le due parate miracolose di Donnarumma su tiri a botta sicura di Torregrossa. 

In questo Milan, adesso perfetto, non c’è spazio per Piatek, Paqueta e Suso. Questi tre calciatori potrebbero essere ceduti già a gennaio. Potrebbero trovare una nuova “casa” prima della fine di questo calciomercato invernale.