Brescia, minacce e insulti: Paci squalificato 7 giornate, 4 a Di Cesare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 febbraio 2014 17:48 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2014 17:51
 caracciolo porta fuori di cesare

Caracciolo porta fuori Di Cesare (LaPresse)

ROMA- E’ costata cara a Massimo Paci, difensore del Brescia, l’espulsione nel match perso a Crotone il 21 febbraio. Paci è stato squalificato per 7 giornate per comportamento scorretto nei confronti di un avversario e per avere colpito volontariamente un avversario con una gomitata alla nuca.

All’atto dell’espulsione – aggiunge il giudice sportivo – ha assunto ”un atteggiamento intimidatorio nei confronti dell’arbitro appoggiando la fronte alla sua e rivolgendogli espressioni ingiuriose”.

Sempre tra i giocatori del Brescia stangato con quattro giornate Valerio Di Cesare per comportamento non regolamentare in campo e per avere inoltre, al termine della gara, sul terreno di gioco, “assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti dei calciatori della squadra avversaria; per avere infine, al rientro negli spogliatoi, spinto con violenza un calciatore della squadra avversaria”.