Brescia, Marco Giampaolo: “Non sono pazzo, non mi piace questo calcio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2013 20:23 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2013 20:23
Brescia, Marco Giampaolo: "Non sono pazzo, non mi piace questo calcio"

Brescia, Marco Giampaolo: “Non sono pazzo, non mi piace questo calcio” (foto Lapresse)

BRESCIA – Marco Giampaolo parla dopo la vicenda della sua scomparsa: ”Sono stato fatto passare per un pazzo, invece sono molto lucido: semplicemente, non mi riconosco in questo calcio selvaggio”. Marco Giampaolo ha detto no a un contratto biennale dopo 5 giornate di B, è restato in silenzio e ha fatto ancora più rumore per questo. ”Ho lasciato per non tradire il mio modo di fare calcio”, ha spiegato all’Ansa.  ”Lascio il Brescia, e lo faccio con comprensibile amarezza”.

”A malincuore e con comprensibile amarezza confermo la mia volontà, già manifestata domenica al direttore sportivo Andrea Iaconi e a Fabio Corioni, di rassegnare le dimissioni da allenatore responsabile della prima squadra del Brescia”, sottolinea in una nota all’Ansa Giampaolo.

”Tale irrevocabile decisione è dipesa da uno stravolgimento degli obiettivi della società non più in linea con quelli programmati all’inizio della stagione sportiva”.

L’ex allenatore del Brescia conclude ringraziando ”i calciatori per l’impegno profuso. A loro va il mio augurio per il prosieguo del campionato. E poi – prosegue – , lo staff tecnico e sanitario che mi hanno sempre garantito in ciascuna delle componenti un’assistenza preziosa e puntuale; il presidente, i dirigenti e tutti quelli che mi sono stati vicini in questa breve avventura”.