Brozovic, patente ritirata dopo essere passato con il rosso ed aver fallito l’alcoltest. Il Seregno lo difende: “Vittima di una vergognosa campagna giornalistica”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 12 Luglio 2020 19:16 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2020 19:16
Brozovic, patente ritirata passato con il rosso ed aver fallito l'alcoltest. Il Seregno lo difende: "Vittima di una vergognosa campagna giornalistica"

Brozovic, patente ritirata dopo essere passato con il rosso ed aver fallito l’alcoltest. Il Seregno lo difende: “Vittima di una vergognosa campagna giornalistica” (foto Ansa)

La patente di Brozovic è stata ritirata dopo che il calciatore è passato con il rosso e ha fallito l’alcoltest (qui l’approfondimento). Ma c’è chi lo difende. Si tratta del Seregno Calcio. Secondo la società di Serie D, Brozovic sarebbe vittima di ‘una vergognosa campagna giornalistica studiata a tavolino per screditarlo’ (ma poi perché?!).

Il comunicato del Seregno ha ricevuto i consensi dei tifosi interisti più accaniti. Invece ha lasciato perplessi tutti gli altri. In ogni caso, riportiamolo di seguito.

“Il Seregno Calcio esprime massima solidarietà ad un nostro grandissimo tifoso, Marcelo Brozovic, vittima di una vergognosa campagna giornalistica studiata a tavolino per discreditare uno dei più forti centrocampisti al mondo.

Riteniamo vergognosi i titoli di certa stampa che definiscono “ubriaco” una persona con un tasso alcolemico di 0.54 g/L, reo di aver bevuto una birra a cena.

Certa stampa farebbe bene ad astenersi dall’attaccare veri professionisti che con grande sacrificio, partendo da zero, hanno raggiunto grandi livelli nel panorama calcistico mondiale.
Seregno Calcio”.

Poco dopo, lo stesso Seregno Calcio ha aggiunto un altro commento. Anche questo pro Brozovic.

“Marcelo ha sbagliato e lo sa perfettamente. E’ un momento negativo, a noi non sta bene il “tiro al piccione” solo per due prestazioni negative dopo uno stop di mesi. E’ un grande professionista e lo dimostrerà nuovamente”.