Bruno Nicolé è morto, è stato il più giovane marcatore e capitano della Nazionale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2019 18:45 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2019 18:45
Bruno Nicolé è morto, è stato il più giovane marcatore e capitano della Nazionale

La Juventus ricorda Bruno Nicolé nel suo sito internet ufficiale

TORINO – Bruno Nicolé è morto a 79 anni, è stato il più giovane marcatore e capitano della Nazionale Italiana di Calcio. Ad annunciarlo è il figlio Fabio con un post commovente pubblicato su Facebook: “Ciao Papà, hai amato lo sport e avevi scelto il calcio, poi hai amato il calcio e scelto lo sport, tutti gli sport. So che lassù sarai felice e potrai condurre il pallone a testa alta, orgoglioso di quello che sei stato e di ciò che hai fatto. Sei stato e sempre sarai per me un modello da seguire in campo e a scuola, con ragazzi e bambini, con uomini e donne, insomma, con tutti coloro che vogliono avvicinarsi a quel pallone cucito a mano che profuma di cuoio… Lui sì, ci legherà per SEMPRE”.

Bruno Nicolé è stato un ex calciatore italiano, di ruolo ala. Particolarmente veloce e dotato di buon tiro, divenne popolare già in giovane età. Concluse la carriera a soli 27 anni, ma detiene ancora il record di più giovane marcatore e di più giovane capitano della nazionale maggiore. 

La Juventus lo ha ricordato con la seguente nota stampa: “Bruno Nicolé ci ha lasciato all’età di 79 anni. Una carriera breve, la sua, chiusa quando aveva solo 27 anni con la scelta di entrare nel mondo della scuola e dedicarsi all’insegnamento dell’educazione fisica. Una carriera, però, ricca di soddisfazioni, piena di stagioni importanti a partire dal 1956-57 nella squadra della sua città, il Padova, quando fa il suo esordio in Serie A a soli 16 anni.

L’anno successivo arriva nella Juventus e diventa un elemento importante della squadra che domina il periodo, vincendo 3 scudetti e 2 Coppe Italia. Non solo, nel 1958 entra anche nella classifica del Pallone d’Oro piazzandosi al diciannovesimo posto, primo degli italiani.

Ala veloce e dotata di ottima tecnica, nelle 6 stagioni in bianconero Nicolé ha giocato 175 partite, realizzando 65 gol. In Nazionale detiene due record di precocità: a 18 anni e 258 giorni è stato il più giovane marcatore e a 21 anni e 61 giorni il più giovane capitano azzurro.

La Juventus partecipa al dolore dei familiari e saluta Bruno con grande affetto“.