Buffon: “Obiettivo quarti di finale. Ma Mondiali non sono la Champions…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2014 17:37 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2014 17:38
Buffon: "Obiettivo quarti di finale. Ma Mondiali non sono la Champions..."

Buffon (LaPresse)

FIRENZE – Gigi Buffon a pochi giorni del suo quinto Mondiale, pone un obiettivo minimo per la Nazionale: “Sono i quarti di finale”.

“Dire oggi con certezza assoluta che noi arriveremo in finale non me la sento. Vero, siamo abbastanza affidabili, vinciamo quasi sempre quando c’è da vincere e sappiamo sorprendere quando non siamo favoriti. L’esempio è quello che abbiamo fatto contro la Spagna, con due pareggi nelle ultime 3 partite, o contro il Brasile in Confederations, dove abbiamo perso ma a testa alta”.

Quale è la sua previsione allora? “Dai quarti sarebbe un buon mondiale, un mondiale positivo, non ci si accontenta mai, dipenderà anche dagli incroci”.

Tre scudetti per una Champions, e un mondiale? “E’ il massimo successo e riconoscimento che un giocatore possa conseguire. Siamo paladini di una nazione. La Champions è più legata al club. La Champions si gioca ogni anno, il mondiale ogni quattro. Ogni tanto vincono i più bravi, sì: quando l’ho detto era per sottolineare la forza del gruppo, del senso di appartenenza”.

Qual è il gap con le altre? “Siamo una squadra matura, con certezze, che conosce i limiti, siamo affidabili. Bisogna riconoscere che Brasile, Argentina, Spagna e Germania sonoo uno o mezzo gradino sopra di noi. Loro davanti poi Noi, la Francia che ha un potenziale esplosivo come squadra e giocatori, il Belgio come sorpresa ma non tanto fino a quarti o semifinale. Metto dentro anche un’africana. Ci sono ingredienti per un grande mondiale”.

La Juve per la Champions e l’Italia per il Mondiale… “Il Mondiale è una competizione strana e breve nella quale i parametri dei valori non vengono rispettati, servono energia, freschezza e fortuna. A differenza della Champions che dura una stagione, qui c’è spazio per gli outsider”.