Byron Moreno ci ripensa 17 anni dopo Italia-Corea del Sud: “Su Zambrotta fallo da espulsione”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 3 Maggio 2019 20:23 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2019 20:24
Byron Moreno ci ripensa 17 anni dopo Italia-Corea del Sud: "Su Zambrotta fallo da espulsione"

Byron Moreno ci ripensa 17 anni dopo Italia-Corea del Sud: “Su Zambrotta fallo da espulsione”

ROMA – Diciassette anni dopo lo scandaloso arbitraggio in Italia-Corea del sud, Byron Moreno ha ammesso di aver commesso un errore grave: Hwang Sun-hong andava espulso per una entrata criminale su Zambrotta. Nel corso del programma tv Futbol Sin Cassette, infatti, Byron Moreno è tornato proprio su quella sfida, riconoscendo di aver preso la decisione sbagliata su alcuni episodi e in particolare su uno: il fallo su Zambrotta.

Zambrotta fu travolto in scivolata da un intervento molto pericoloso a gamba alta di Hwang Sun-hong. Byron Moreno sanzionò il fallo con un semplice calcio di punizione, senza estrarre alcun cartellino nei confronti del calciatore sudcoreano. Dopo 17 anni, Moreno è tornato sui suoi passi: “Quel fallo su Zambrotta era da rosso” ha commentato.

Byron Moreno, non solo Italia-Corea: ecco i suoi guai giudiziari.

Il 21 settembre 2010 fu arrestato all’aeroporto JFK di New York, mentre cercava di entrare negli Stati Uniti in possesso di circa 6 chili di eroina. L’arresto fu reso noto dalla DEA.  Moreno lavorava come commentatore sportivo in una radio e in un canale tv in Ecuador. 

Il 23 settembre 2011 fu condannato a due anni e sei mesi dalla corte distrettuale di New York.  Scarcerato anticipatamente nel dicembre 2012 per buona condotta, fu estradato in Ecuador, dove è indagato per evasione fiscale.