Cagliari: Nenè, Matri e Nainggolan a “Serie A show”

Pubblicato il 5 Novembre 2010 9:30 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2010 9:30

Cagliari calcio

“Seria A show”, il magazine della Lega Calcio ed Infront destinato al mercato estero e diffuso in più di 50 paesi, ha seguito oggi la giornata dei giocatori del Cagliari.

Le riprese sono iniziate già in mattinata, quando Nenè ha fatto visita alla “Scuola del Fanciullo” di Monserrato: dopo aver firmato decine di autografi e risposto alle domande dei bambini, il bomber rossoblù è stato intervistato dal giornalista Andrea Ghislandi ed in considerazione del target del programma ha parlato in portoghese, la sua lingua madre: ” Sono molto felice di stare a Cagliari, è una città bellissima, sono qui con mia moglie e mio figlio. Sono un atleta di Cristo e prima delle partite ascolto musica evangelica: mi dà molta carica!”. In merito al rapporto coi compagni d’attacco il brasiliano ha precisato che “mi trovo bene sia con Matri che con Acquafresca, sono due ottimi giocatori”.

Nel pomeriggio la troupe si è spostata ad Assemini dove ha ripreso l’amichevole della prima squadra rossoblù contro la Primavera e successivamente ha proseguito le interviste ai nostri giocatori: prima con Nainggolan, che tra gli ulivi del centro sportivo ha affermato che “a Cagliari ho trovato l’ambiente giusto per migliorare sia come calciatore che come uomo. La scorsa stagione ho avuto alcune difficoltà di ambientamento nel passaggio dalla serie B alla A, mentre quest’anno ho potuto lavorare proficuamente sin dal primo giorno di ritiro e sto così riuscendo ad esprimermi al meglio. Daniele Conti è un ottimo capitano da cui devo imparare tanto, mentre Andrea Lazzari è un amico sin dai tempi in cui giocavamo insieme a Piacenza”.

Alessandro Matri è stato invece intervistato all’interno della Club House: “Sono molto soddisfatto dei miei 4 anni al Cagliari; ogni anno mi do l’obiettivo di migliorare o per lo meno eguagliare il numero di gol della stagione precedente. Il mio punto di forza è la velocità, mentre pecco ancora nella protezione della palla. Il gol della vittoria a Torino contro la Juventus di due stagioni fa è senza dubbio la rete che mi ha dato più emozioni in carriera: è stata una serata memorabile”.

Dal sito ufficiale del Cagliari Calcio