Cagliari-Roma 0-3 a tavolino: ricorso rossoblù per giocarla

Pubblicato il 20 Dicembre 2012 19:20 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2012 19:24
Cagliari-Roma 0-3 a tavolino: ricorso rossoblù per giocarla

Lo stadio Is Arenas

CAGLIARI – Il Cagliari ha presentato appello per lo 0-3 a tavolino decretato dal Giudice Sportivo per la partita non giocata contro la Roma. La partita non si giocò perché lo stadio Is Arenas fu dichiarato inagibile.

Tutto questo proprio nel giorno in cui il Cagliari è rimasto senza stadio per la partita più attesa dell’anno, contro i campioni d’Italia della Juventus, e costretto a ”emigrare” ancora una volta dalla Sardegna per giocare una gara interna.

Alla vigilia di Cagliari-Juventus, che si giocherà in campo neutro al ”Tardini” di Parma per l’inagibilità dello stadio Is Arenas di Quartu Sant’Elena, la società rossoblù ha chiesto di annullare le sentenze della Federcalcio e ha chiesto dunque di giocare la partita con la Roma.

Il match non si giocò per decisione del prefetto dopo l’invito del presidente Cellino ai tifosi di andare allo stadio nonostante la gara fosse a porte chiuse. Contro la decisione dell’allora prefetto di Cagliari, Giovanni Balsamo (poi trasferito a Genova), il Cagliari ha presentato anche ricorso al Tar della Sardegna.