Cagliari, ultras: irruzione al ritiro, schiaffi ai giocatori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Aprile 2015 0:09 | Ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2015 0:09
Cagliari, ultras: irruzione al ritiro, schiaffi ai giocatori

Cagliari, ultras: irruzione al ritiro, schiaffi ai giocatori (foto Ansa)

CAGLIARI – Schiaffi e insulti a giocatori: una trentina di ultras del Cagliari hanno fatto irruzione questa sera intorno alle 20 nella sede del ritiro della squadra di Zeman, nel centro Ercole Cellino di Assemini. Toni accesi, parole grosse e pare anche qualche schiaffo sarebbero volati all’interno tra i giocatori e i tifosi.

La Gazzetta dello Sport ha ricostruito la giornata del Cagliari: “Tra misteri, gialli e indiscrezioni, comincia a ricostruirsi, seppure con grande fatica, la cronaca di questa giornata nera per Cagliari e per il Cagliari. Dopo pranzo, infatti, e dopo aver svolto regolarmente l’allanemento del mattino, il tecnico Zdenek Zeman aveva deciso di annullare la seduta di allenamento prevista alle 16, concedendo un pomeriggio libero alla squadra. In un primo momento, era circolata la voce che alla base di questa scelta del tecnico boemo vi fosse la volontà di premiare un gruppo che nelle ultime settimane si stava allenando bene, nonostante però i risultati non arrivassero.

E invece, ed è sembrato molto più chiaro in serata, il motivo di non far allenare la squadra è riconducibile alla violenza scatenata nel pomeriggio dagli ultrà sardi nel ritiro di Assemini. Nel ritiro della squadra c’è stata un’aggressione in piena regola, con schiaffi e minacce. Un modo assolutamente incivile e da condannare senza se e senza ma quello scelto dai tifosi sardi per contestare una squadra infossata in zona retrocessione”.